Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 29 Novembre |
San Francesco Antonio Fasani
home iconStile di vita
line break icon

Preparatevi alla Domenica di Pasqua alla maniera di Maria von Trapp

AP Images

Cerith Gardiner - pubblicato il 10/04/17

Per sentirvi tranquilli, meno di corsa e più presenti ai festeggiamenti familiari

L’inizio della Settimana Santa significa un periodo molto pieno nel calendario della Chiesa, perché ci prepariamo a celebrare la resurrezione di Cristo la Domenica di Pasqua. Anche se abbiamo trascorso più di un mese preparandoci spiritualmente a questa occasione, che dire dei preparativi più pratici? Tra lavoro, famiglia e i vari servizi liturgici di questa settimana, non è facile avere tutto pronto per il “grande giorno”. E allora guardiamo a Maria von Trapp, l’ex novizia il cui libro The Story of the Trapp Family Singers (tradotto in italiano come La Famiglia Trapp, n.d.t.) ha ispirato il film Tutti Insieme Appassionatamente.

Potreste chiedervi perché dovremmo ispirarci a Maria per risolvere questo problema. Come molti di noi, si è dovuta destreggiare tra varie cose. Riusciva non solo ad assicurare il benessere dei 7 figliastri e dei tre figli, organizzare concerti in cui si esibiva la famiglia e scrivere libri, ma anche ad assicurare che Dio fosse al centro della sua vita familiare. Lasciò infatti il convento per sposare Georg von Trapp solo perché sentiva che era la volontà di Dio. Nella sua autobiografia spiegò: “Non ero davvero innamorata. Mi piaceva, ma non lo amavo. Amavo tuttavia i bambini, e così in qualche modo in realtà ho sposato i bambini”. Ha poi imparato ad amare il marito, ma Dio ha sempre ricoperto un ruolo molto importante nella sua vita, come viene sottolineato nel libro Around the Year with the Trapp Family, in cui parla dei rituali che aveva sperimentato con la sua famiglia nell’Austria rurale prebellica per rendere la domenica il giorno più santo.

Tutti Insieme Appassionatamente, 1965 | 20th Century Fox Entertainment. Tutti i diritti riservati.

Al giorno d’oggi questi rituali potrebbero risultare un po’ datati, ma ce ne sono molti che possiamo adattare alla nostra Domenica di Pasqua e a qualsiasi altra domenica, il giorno santo che dovrebbe essere. E scoprirete che tutto riguarda la preparazione.

1. Scegliete un momento per iniziare la preparazione

Nella campagna austriaca, le campane suonavano il sabato pomeriggio a significare che era il momento di mettere giù gli attrezzi, riporli e iniziare la preparazione del giorno successivo. Oggi potremmo stabilire un momento del Sabato Santo in cui smettere di fare quello che stiamo facendo – forse mettendo via anche tutti i dispositivi elettronici! – e iniziare a prepararci spiritualmente e praticamente alla domenica. Questo può includere la preparazione di alcuni elementi per il pasto della Domenica di Pasqua – ad esempio, far pelare le verdure ai bambini se sono abbastanza grandi – o assicurarsi di avere tutto ciò di cui si ha bisogno, come abbastanza sedie o porcellane per gli ospiti che arriveranno per il pranzo di Pasqua.

2. Preparare i vestiti in anticipo

Gli agricoltori austriaci e le loro famiglie facevano il bagno e preparavano i vestiti per la Messa il sabato. Fortunatamente oggi abbiamo delle comodità che rendono meno onerosi questi compiti. Anche se possiamo infilarci nella doccia la domenica mattina, possiamo sempre preparare i vestiti il giorno prima. Maria von Trapp diceva che certi vestiti venivano “riservati al giorno del Signore. Quando li indossiamo, sentiamo invariabilmente un po’ dello spirito domenicale”. Oggi i nostri armadi sono zeppi di abiti, ma forse possiamo far scegliere ai bambini e scegliere noi stessi un abbigliamento degno delle celebrazioni pasquali. Questo fa non solo risparmiare tempo quando si cerca di arrivare in tempo a Messa, ma ci fa anche riflettere su come vogliamo sembrare in questo giorno estremamente speciale. Potreste anche assicurarvi che tutto l’abbigliamento scelto sia già stirato e pronto, di modo che si vada in chiesa ordinati.

3. Riordinare

Maria von Trapp diceva che “è in genere abitudine mettere in ordine la propria stanza – tutti i cassetti, le credenze e gli armadi” – il sabato pomeriggio, per poter ricominciare la settimana avendo tutto in ordine. Se assegniamo a questo compito una parte del sabato pomeriggio, possiamo tutti aiutare a mettere in ordine la nostra casa. Potremmo incoraggiare i bambini più piccoli a mettere via i loro giocattoli e i più grandi ad assicurarsi che la loro stanza sia in ordine – non ci aspettiamo la perfezione, è il pensiero che conta! Se siete abbastanza fortunati da avere dei fiori che stanno sbocciando nel vostro cortile, potete prenderne un mazzolino per decorare la vostra tavola di Pasqua, o l’ingresso, per accogliere gli ospiti.

4. Prendetevi del tempo per cenare

In passato, i pasti durante la settimana erano frettolosi, mentre la cena del sabato era un momento per parlare e stare insieme in famiglia. E allora questo Sabato Santo, anziché cenare di corsa prendetevi il tempo per mangiare insieme e parlare. Potreste avviare il vostro rituale familiare di scegliere un certo piatto per il Sabato Santo da preparare ogni anno – del resto sono queste tradizioni che aiutano a cementare la nostra identità.

Maria Von Trapp versa il caffè per gli ospiti a Stowe, Vermont, 1962 | AP Images

5. Prima di andare a letto

Maria von Trapp parla anche della preparazione spirituale: “Dopo la cena si dice il Rosario. Davanti alla statua o all’immagine della Madonna c’è una candela”. Potreste recitare con la vostra famiglia il Rosario o una preghiera, o leggere una lettura che per voi sia speciale. Potreste accendere una candela con i vostri figli riflettendo su ciò che succederà il giorno dopo.




Leggi anche:
Le 10 cose che il cinema non racconta sulla fede dei von Trapp

6. Una serata tranquilla

Per essere pronti per la Messa del giorno dopo, i contadini austriaci trascorrevano un sabato sera tranquillo e andavano a letto presto. Se è possibile cercate di mettere a letto i bambini presto, poi leggete un libro o trascorrete un momento rilassante in contemplazione prima di andare a letto.

7. Arrivate in chiesa in tempo

Dopo tutta questa preparazione, dovrebbe essere facile arrivare in chiesa in tempo. I von Trapp dovevano camminare un po’. “All’epoca chiunque andava in chiesa a piedi, anche se bisognava salire e scendere una montagna per una o due ore sotto la pioggia o il sole”, ha detto Maria, aggiungendo: “Mi dispiace per chiunque non abbia mai sperimentato questa lunga e tranquilla camminata prima della Messa domenicale”. E allora perché non provare a lasciare la macchina – se potete – assicurandovi comunque di avere abbastanza tempo per arrivare in chiesa? Per i cantanti tra di voi, perché non cantare insieme lungo il percorso?

Tutti Insieme Appassionatamente, 1965 | 20th Century Fox Entertainment. Tutti i diritti riservati.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
pasqua
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
MEDALLA MILAGROSA
Corazones.org
Pregate oggi la Madonna della Medaglia Miraco...
FIRST CENTURY HOUSE AT THE SISTERS OF NAZARETH SITE
John Burger
Archeologo britannico pensa di aver trovato l...
Giovanni Marcotullio
“Kyrie eleison” e non “Signore, pietà”
Jesús V. Picón
Sacerdote con un cancro terminale: perde gli ...
CHRISTMAS MASS
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale anticipata: dopo il governo, ...
Pape François audience
Gelsomino Del Guercio
"Benedizione Urbi et Orbi del Papa". Attenti,...
Amy Brooks
5 ragioni per cui indosso la Medaglia Miracol...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni