Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Dritte per scegliere i padrini dei figli

Illustrazione di Florian Thouret
Condividi

Il "mansionario" per eccellenza per candidati padrini

Se avete deciso di battezzare il vostro bambino nella Chiesa cattolica, solitamente vi verrà chiesto di scegliere un padrino e/o una madrina per il pargoletto. Senza dover intraprendere una campagna di assunzione degna di una multinazionale, ecco alcuni consigli per aiutarvi a scegliere il padrino e la madrina ideale per il vostro bambino.

Professione: padrino o madrina

Settore di attività: Chiesa cattolica

Durata del contratto: Illimitata

Tipo di contratto: A tempo pieno

Età minima richiesta: 16 anni

Esperienze spirituali richieste da parte della Chiesa: Il candidato deve aver ricevuto i tre sacramenti dell’iniziazione cristiana, cioè il Battesimo, la Comunione e la Cresima.

Qualità richieste:

  • Essere amorevole e gentile verso il figlioccio.
  • Dimostrare di essere premuroso.
  • Essere in grado di creare un forte legame con il figlioccio.
  • Affinare l’arte di essere un attento padrino (o madrina): augurare buon compleanno al figlioccio, ricordarsi di esso a Pasqua e Natale, pensare ad esso nel giorno del suo santo, mandare un messaggino di buona fortuna la notte prima degli esami…
  • Essere sufficientemente maturo e forte nella fede per portare avanti le mansioni di seguito elencate.

Mansioni:

Durante il battesimo:

  • Rinunciare al peccato e proclamare la propria fede cattolica.
  • La madrina: Rivestire il figlioccio in una veste bianca, simbolo della Resurrezione di Cristo. “Poiché quanti siete stati battezzati in Cristo, vi siete rivestiti di Cristo”. (San Paolo in Galati 3:27)
  • Il padrino: Ricevere la candela accesa del battesimo, simbolo della luce di Gesù Cristo. Insieme ai genitori, il padrino e la madrina continueranno a mantenere accesa la luce. “Se un tempo eravate tenebra, ora siete luce nel Signore. Comportatevi perciò come i figli della luce“. (San Paolo in Efesini 5:8)
  • Al termine della celebrazione, firmare il registro come padrino o madrina, a prova dell’impegno preso.

Per tutta la vita del figlioccio:

  • Aiutare il figlioccio a crescere nella fede.
  • Aiutarlo a lottare contro il peccato.
  • Offrire sostegno nella sua vita cristiana, in particolare durante la celebrazione dei sacramenti (Comunione, Cresima e Matrimonio).
  • Essere di esempio per il figlioccio nella vita quotidiana, provando a vivere in accordo ai Vangeli.

Non si diventa cristiani da soli

Durante i preparativi per il Battesimo Padre François Potez, parroco di Notre-Dame-du-Travail di Parigi, ama ribadire che essere cristiani significa essere parte della Chiesa, significa costituire tutti insieme il Corpo di Cristo. E i genitori, il padrino e la madrina sono i primi ad accogliere nella comunità cristiana il bambino appena battezzato, e ad accompagnarlo lungo il suo cammino spirituale. Scegliete quindi con lucidità, onestà e con l’aiuto dello Spirito Santo le persone che guideranno il vostro bambino nel suo percorso di fede, speranza e carità.

Casi particolari:

Una persona non battezzata, o un cristiano battezzato appartenente ad una comunità non cattolica, non può essere padrino o madrina, ma può essere testimone del battesimo e, in quanto tale, firmare il registro. Se il padrino non può essere presente durante il battesimo, e questo dovuta ad una buona ragione, può essere rappresentato per procura.

[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.