Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 07 Maggio |
Santa Rosa Venerini
home iconStorie
line break icon

Quando le anime del Purgatorio ci lasciano dei messaggi

Devanath

Maria Paola Daud - pubblicato il 23/03/17

Dettagli, ricordi, immagini che le anime hanno lasciato attraverso i secoli

Ricordo che quando ero piccola mia nonna mi diceva che bisognava sempre pregare per le anime del Purgatorio. Non lo capivo molto, e non lo consideravo nemmeno tanto necessario. Visitando il Museo delle Anime del Purgatorio nella chiesa del Sacro Cuore del Suffragio, l’unica in stile neogotico di Roma, terminata nel 1917 e situata a dieci minuti da piazza San Pietro, mi sono resa conto con una buona dose di stupore che mia nonna aveva ragione, e sono riuscita a capire perché queste anime hanno bisogno delle nostre preghiere.

Appena entrati in chiesa colpisce la suggestiva atmosfera medievale. Pur trovandosi in una zona piuttosto centrale, regna il silenzio. Nella parte destra, dal lato della sagrestia, possiamo visitare il museo delle anime che in qualche modo si sono fatte “vedere”.

L’immagine che mi ha colpito di più è proprio quella che ha dato l’idea per mettere insieme questa raccolta così particolare. Dopo un incendio propagatosi nella cappella della Madonna del Rosario, quando il fuoco era già stato spento, padre Victor Jouët – dell’Ordine del Sacro Cuore, fondato nel 1854 in Francia e la cui missione era pregare e offrire Messe per il riposo delle anime del Purgatorio – assicurò di vedere nella parete dietro l’altare un volto con tratti umani. Aveva l’espressione triste e malinconica, plasmata dalle fiamme.


LEGGI ANCHE:Quando le anime in Purgatorio ritornano dai morti


Il religioso giunse alla conclusione che il defunto fosse un condannato al Purgatorio e volesse mettersi in contatto con i viventi. Colpito dall’accaduto, decise di cercare documenti e prove collegati alle anime del Purgatorio.

  • 1
  • 2
Tags:
anime del purgatoriochiesapapa pio xpreghierapurgatorioreliquievita eterna
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
3
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
4
VANESSA INCONTRADA
Gelsomino Del Guercio
Vanessa Incontrada: ho scelto di battezzarmi a 30 anni per ritrov...
5
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
6
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
7
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni