Aleteia

Papa Francesco bacia i più potenti uomini della finanza mondiale? Una bufala clamorosa!

Condividi
Commenta

L'immagine che fa il giro dei social si riferisce alla visita al memoriale dell'Olocausto a Gerusalemme

Ormai le bufale su Papa Francesco e la Chiesa non si contano più. L’importante, per chiunque le mette in giro e le condivide, è attaccare il Papa e farlo apparire ciò che non è.

LA “TRIADE”

In questo caso parliamo di una foto che ha avuto migliaia di condivisioni sui social network, scatenando l’ira di molti utenti. Si vedrebbe Papa Francesco baciare la mano agli attempati Rockefeller, Rothschild e Kissinger. Il gesto rappresenterebbe, nell’immaginario collettivo, un Papa e una Chiesa sottomessi ai poteri economico-finanziari e mondialisti (www.kevideo.eu).

Rockfeller è banchiere statunitense nonché uno dei fondatori del gruppo Bilderberg. Rothschild è l’erede della potente famiglia di banchieri di origini giudaico-tedesca. Kissinger è un influente esperto di politica ed economia americano di origini ebraiche.

LA VISITA AL MEMORIALE

In realtà la foto è stata scattata durante la visita di Papa Francesco in Israele nel maggio 2014, al memoriale di Yad Vashem, dove bacia simbolicamente le mani dei sopravvissuti della Shoah. (www.bufale.net). Aggiunge La Stampa (26 maggio 2014):

È stata letta in italiano l’ultima lettera di Ida Goldish prima di essere deportata. Il Papa ha salutato uno per uno sei sopravvissuti ai lager nazisti – Avraham Harshalom, Chava Shik, Joseph Gottdenker, Moshe Ha-Elion, Eliezer Grynfeld e Sonia Tunik-Geron – ed ha baciato le mani di alcuni di loro. Bergoglio ha ascoltato le loro parole a tu per tu.

I FALSI MASSONI

Chi si è impegnato nella diffusione della “bufala social”? La notizia è stata fatta passare come veritiera dal blog La verità di Ninco Nanco, da Gloria Tv che addirittura ha titolato: “Bergoglio bacia la mano ai massoni più potenti del mondo”, facendo addirittura un’analisi della massoneria (L’ordine degli illimunati) a cui aderirebbero i “falsi” banchieri.

IL VALORE DEL BACIAMANO

Ma c’è chi è addirittura andato oltre come il portale Riscossa Cristiana che nell’articolo “Un baciamano di troppo” non dà credito alla bufala, ma evidenzia che «il baciamano da sempre è un gesto di sottomissione, di riconoscimento dell’autorità superiore della persona a cui baciamo la mano». E da qui un’invettiva sugli Ebrei e il cristianesimo e il papa che si è fatto portatore di quel gesto.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni