Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Papa Francesco inizia le consultazioni per il nuovo Vicario di Roma

© Antoine Mekary - ALETEIA
Condividi

Questo pomeriggio riunione in Laterano per ascoltare i 36 parroci prefetti. La nomina attesa per il prossimo giugno

Papa Francesco si occuperà personalmente delle consultazioni che porteranno alla scelta del nuovo Vicario di Roma. La vicedirettrice della Sala Stampa vaticana Paloma Ovejero ha confermato la notizia che nel pomeriggio di venerdì 10 marzo 2017 il Pontefice «si recherà al Vicariato di Roma per incontrare i parroci prefetti della diocesi. Si tratta di un incontro assolutamente privato, che rientra nella normale prassi della vita della Chiesa».

Lo scopo dell’incontro è di ascoltare dai vescovi ausiliari e dai 36 parroci prefetti della diocesi le aspettative, le necessità più urgenti e anche alcuni tratti dell’identikit del nuovo vicario. Difficile immaginare che in un incontro a porte chiuse ma al quale partecipano decine di persone, si facciano dei nomi specifici di candidati. È probabile che questi siano invece richiesti riservatamente. Oltre ai parroci e ai vescovi ausiliari, saranno anche consultati, da parte del cardinale Agostino Vallini, i religiosi della diocesi. L’incontro entra nella normale prassi della Chiesa, ma l’iniziativa del Papa di condurre personalmente il sondaggio per la nomina del suo Vicario è certamente innovativa.

Da settimane su questa nomina circolavano – anzi impazzavano – le voci più improbabili, con un crescendo di aspettative. L’inizio della consultazione fa prevedere che la nomina non arrivi prima di fine maggio o inizi di giugno.

 

QUI L’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni