Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

In Libano la santità feriale

Condividi

A quasi 200 anni dall’intuizione della fondatrice, le Suore di Carità dell’Immacolata Concezione di Ivrea non hanno certo smesso di praticare la passione per Dio e per l’uomo. Antonia Maria Verna (1773-1838) ha saputo coniugare la spiccata attenzione educativa con l’esercizio della carità. L’eucaristia (ha imparato a essere pane per gli altri) e la Vergine Immacolata (ha radicato la sua opera nella spiritualità mariana) sono i suoi grandi riferimenti.  

Oggi, nel mondo, le sue figlie spirituali continuano a incarnare l’amore per Gesù e per il Vangelo con una predisposizione particolare per gli abbandonati e per i più piccoli, interpretando le attese e le difficoltà dell’uomo contemporaneo. E questo si può vedere bene in Libano, nella regione di Kesrouan, dove l’école Immaculée Conception gestita dalle Suore d’Ivrea accoglie gratuitamente 333 bambini dai 3 ai 12 anni. Sono sette le religiose (cinque libanesi, un’africana e un’italiana) che si preoccupano della formazione nella struttura primaria aperta nel 1959. «Per facilitare la scolarizzazione di tutti (ricchi e soprattutto poveri) – spiega suor Grazia Maggese – puntiamo su un accesso libero senza costi per i genitori. Accogliamo gli alunni senza distinzioni di nazionalità e religione. La scuola, oltre a essere luogo di cultura, è anche spazio di formazione al dialogo, al rispetto delle diversità e ai valori umani e cristiani».  

Il costo della scolarizzazione di tanti bambini è sostenuto dal sistema delle adozioni a distanza. «Nella scuola educhiamo attraverso l’insegnamento e la pastorale scolastica e accompagnando i fedeli nella formazione umana e spirituale secondo l’etica evangelica e l’antropologia cristiana». La comunità non è, però, impegnata solo in classe. «La nostra missione – continua la religiosa arrivata nel 1992 – ci esorta a un costante ascolto delle problematiche del tempo e del luogo per essere presenza, voce, risposta e azione di Gesù Risorto nel mondo. Siamo così al servizio di tutti nell’accoglienza, nell’ascolto e nel discernimento con una cura speciale per i giovani». Questo, grazie ad un’equipe pluridisciplinare, significa anche prendersi cura dei bambini, delle famiglie e di ogni persona che «presenta problemi relazionali, comportamentali e cognitivi».  

Le suore offrono anche prestazioni infermieristiche a domicilio e collaborano con i laici Verniani per «l’accompagnamento degli anziani soli e malati». Cercano anche di «mobilitare e sensibilizzare le persone a impegnarsi nella pastorale giovanile e a vivere la propria fede nei luoghi pubblici». Il tutto è benedetto dal carisma della Famiglia Religiosa. «Siamo chiamate ad arginare il male, il peccato e la disarmonia». In un Paese modello di comunione tra le religioni, non guardano «né all’appartenenza religiosa né alla nazionalità. Osserviamo la persona nel suo essere creatura, a immagine e somiglianza di Dio», dice suor Grazia.  

La loro quotidianità è fatta di piccoli gesti e di grandi doni. «Prima di trasmettere qualcosa, cerchiamo di essere testimoni coerenti della bellezza di appartenere a Cristo. Desideriamo trasmettere alla gente che incontriamo umanità, solidarietà, coraggio, perseveranza e tenacia. Vogliamo, soprattutto, far percepire una presenza: Gesù che cammina sulle nostre strade, che parla, che guarda, che rimprovera, che incoraggia…». 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.