Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 06 Maggio |
San Domenico Savio
home iconSpiritualità
line break icon

15 domande per un esame di coscienza in Quaresima. La proposta di un parroco

Aleteia - Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 05/03/17

Don Cristoforo: serve a preparazione per la confessione. Si parla di aborto e scelte politiche. E il paese si divide

Il parroco di Tobbiana e Fognano, in provincia di Pistoia, don Cristoforo Dabrowski, ha distribuito a tutte le famiglie (per ora di Tobbiana, poi forse toccherà a Fognano), insieme al calendario della benedizione delle famiglie, un foglio intitolato “Esame di coscienza prima della confessione di Pasqua” contenente quindici domande che oltre a ricordare i doveri di precetto, come partecipare alla messa la domenica e le feste comandate o confessarsi e comunicarsi almeno a Pasqua, indicano anche, in modo dettagliato ed esplicito, i comportamenti contrari alla morale cattolica in materia di aborto, contraccezione, rapporti prematrimoniali e superstizione. Con accenni anche alla politica (La Nazione, 27 febbraio).

I QUESITI

Domande sulla procreazione e i comportamenti sessuali a cui i parrocchiani sono invitati a rispondere nel loro esame di coscienza:

“Ho abortito oppure cooperato all’aborto, acconsentendovi o anche solo consigliandolo?”

“Ho accompagnato qualcuno ad abortire?”

“Se sono ancora fidanzato, ho peccato contro la purezza e la castità (rapporti sessuali prematrimoniali)?”

“Ho commesso adulterio (anche solo con il pensiero e lo sguardo)?”

“Ho adoperato mezzi contraccettivi contrari alla morale cattolica (pillola, profilattico, spirale, coito interrotto)?”

“Ho commesso atti impuri in modo solitario?”.

LA POLITICA

Nell’elenco compare anche una domanda sulle scelte in materia politica ed elettorale: “Sono favorevole a dottrine contrarie al cristianesimo e condannate dalla Chiesa (aborto, divorzio, contraccezione, eutanasia, fecondazione artificiale, ecc.)? Ho dato il voto a partiti o persone che appoggiano queste aberrazioni? In passato ho votato a favore dell’aborto e del divorzio?”.

ATTI IMMORALI

L’esame di coscienza proposto da don Cristoforo non si limita ad enunciare principi etici in generale, ma scende nel particolare della vita di ciascuno dicendo semplicemente e chiaramente quello che non si deve fare, come “portare addosso o in casa amuleti, portafortuna, corni, ferri di cavallo” oppure essere “in lite con qualcuno (non ci parlo), specialmente con qualche parente”, bestemmiare, coltivare odi e rancori”.

L’elenco continua con le citazioni di “spettacoli immorali, stampa immorale” o l’aver “navigato su siti internet immorali”.

“BISOGNA CONFESSARSI”

La scelta di don Cristoforo – che aveva già proposto il questionario nella sua precedente parrocchia – ha fatto molto discutere in paese ed ha avuto una diffusione mediatica addirittura a livello nazionale.

Il parroco motiva così la sua proposta: «Dai ministri di Dio si attende che espongano ciò che dice Dio, l’esame di coscienza lo approfondiremo durante la Quaresima, e non perché è andato sul giornale ma perché bisogna confessarsi e quindi bisogna sapere di cosa ci si deve confessare».

LA PROTESTA DELLA SINISTRA

I temi trattati, secondo i partiti di sinistra del pistoiese, sono «ingerenze nella politica» a cui la chiesa non è chiamata. «Pensavo fosse uno di quei tanti fake che girano su Internet – si legge su Sinistra unita per Montale – o comunque la trascrizione di un testo medievale, E invece no, a quanto sembra è tutto vero» (La Repubblica, 28 febbraio).

Tags:
esame di coscienzaparrocchieparrociquaresima
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
2
Gaudium Press
Sapevi che la fede nuziale può avere la forza di un esorcismo?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Best of Web
Muore per 20 minuti, si sveglia all’improvviso e racconta d...
5
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
6
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
7
VANESSA INCONTRADA
Gelsomino Del Guercio
Vanessa Incontrada: ho scelto di battezzarmi a 30 anni per ritrov...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni