Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La suora più anziana d’Italia compie 110 anni. Auguri a Suor Candida!

Condividi

Il segreto per vivere tanto? "Prendere la vita così come viene!". Gli auguri del Papa

Lucca celebra la suora dei record. Suor Candida Bellotti ha festeggiato il 20 febbraio, nel convento delle Barbantine, 110 anni, insieme al vescovo Italo Castellani, alle consorelle e alla superiora suor Giuliana Fracasso.

L’OMAGGIO DI FRANCESCO

La suora più anziana d’Italia ha ricevuto anche gli auguri del Papa: «Alla reverenda suor Candida Bellotti, sorella Ministra degli Infermi, che con animo grato a Dio festeggia il suo centodecimo compleanno, il Santo Padre Papa Francesco, spiritualmente partecipe alla comune gioia per la fausta ricorrenza, rivolge vive felicitazioni e fervidi auguri», si legge nella benedizione apostolica giunta dal Vaticano (http://www.quinewslucca.it, 20 febbraio).

UNA VITA PER GLI INFERMI

Nata a Quinzano (Verona) il 20 febbraio 1907, suor Candida ha prestato servizio come infermiera professionale in molte città italiane, e dal 2000 è a riposo presso la casa madre a Lucca.

Di origini venete, la religiosa appartiene alla congregazione delle Ministre degli infermi di San Camillo de Lellis (patrono degli ammalati, degli infermieri e dei luoghi di cura), di cui è entrata a far parte nel 1931 (Corriere Fiorentino, 20 febbraio).

“ABBIATE FIDUCIA NEL FUTURO!”

«Amare, amare e ancora amare. Con gioia!»: questo il consiglio che rivolge a tutti, specie alle nuove generazioni. A cui indirizza un invito particolare: «Abbiate fiducia nel futuro, e impegnatevi al massimo per realizzare i vostri desideri. Il segreto è prendere la vita come viene!».

“CON LA FEDE HO SUPERATO TUTTO”

La festeggiata ha avuto tutto il tempo di ringraziare i presenti con parole dolci e affettuose e non ha mancato di dare qualche consiglio: «Dobbiamo credere fermamente che siamo nelle mani di Dio. Dirgli grazie per la vita che ci ha donato è importante, ci rende felici. Io infatti forse triste non sono mai stata. Addolorata e piangente sì. Ma con la fede e aiutando gli altri, ho superato tutto».

VANITA’ E PREGHIERA

Poi ha scherzato con i tanti giornalisti presenti: «Ci tengo a essere conosciuta, un po’ di vanità c’è sempre». Dopo un gran sorriso ha chiarito: «Sto scherzando! Vi sono riconoscente per questa attenzione e vi ricorderò nella preghiera. La preghiera rimane, non pensate che sia qualcosa che va via veloce. La preghiera nelle mani di Dio resta per sempre» (Agensir, 20 febbraio).

DIECI PONTEFICI

Dieci i Pontefici, scrive sempre http://www.quiluccanews.it, che si sono succeduti durante la vita di suor Candida, fino a papa Francesco, che ha avuto il privilegio di incontrare nel 2014 a Roma, in occasione del suo 107esimo compleanno, partecipando alla messa celebrata nella Domus Santa Marta e ricevendo la sua benedizione.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.