Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Aprile |
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

I rischi del conformismo, spiegati con un video

Catholic Link - pubblicato il 21/02/17

di Valéria Morais

Il video è stato realizzato dalla Edeka, una catena tedesca di supermercati. Racconta “La storia di Eatkarus” (pronunciato Itcarus). “Eatkarus“, è la combinazione della parola “Eat“, cioè “mangiare” in inglese, e del nome Icaro, della leggenda di Dedalo e Icaro. La storia si svolge in una fredda cittadina, dove le persone e gli animali sono obesi. La cosa strana è che tutti mangiano la stessa cosa, una sorta di pappetta grigia.

Quando ho avuto mio figlio, fino al sesto mese l’ho nutrito esclusivamente allattandolo al seno. Dopo questo periodo si deve introdurre cibi solidi, perché il bambino cresce e ha bisogno di altre sostanze. Ho iniziato a farlo, ma non si è affatto rivelato un compito facile! Non voleva mangiare! Armata di pazienza e perseveranza, sono riuscita a fargli mangiare qualche cucchiaio. Non sapete che difficoltà fargli prendere peso, era più leggero della media, paragonato ad altri bambini della sua età. Ero triste e preoccupata nel vedere che il mio bambino non cresceva, quando gli altri bambini erano in buona salute e molto voraci… Ma, dove sto andando a parare con questa storia?

Per crescere nella fede è necessario passare attraverso delle fasi. Quando incontriamo Gesù, e la sua Parola entra nella nostra vita, la nostra inesperienza ci porta a non capire molto bene; ma a poco a poco comprendiamo che vivere il cristianesimo richiede la presenza costante di Dio, comprendiamo che abbiamo bisogno di nutrirci di Lui, per avere la forza e il coraggio di far fronte a ciò che Lui ci chiede. Tuttavia, spesso ce ne dimentichiamo e cominciare a “nutrirci” di tutto ciò che non viene da Dio. Iniziamo a conformarci, proprio come con quella poltiglia grigia e senza vita. Inoltre, credendo di essere dei veri cristiani, diventiamo persone immobili, a causa delle nostre scelte e del nostro conformismo, schiavi della nostra mancanza di volontà. Diventiamo schiavi del consumismo e di una superficialità che non ha alcun discernimento.

Ma quante volte siamo proprio come il bambino, che desidera qualcosa di diverso! Che inizia ad avere fame di un alimento speciale che possa dargli tutta la forza e il vigore necessario!


LEGGI ANCHE: Il più bel film sul conformismo


Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo voler vivere la libertà dei figli di Dio. Lasciamo da parte la “comodità” di una vita grigia e insapore, e costruiamo le nostre ali per alzarci in volo verso Dio e la Sua volontà. È lo Spirito Santo che ci indica la via, è Dio che si mostra prima, come l’uccello che indica al bambino la strada. La prima volta non è andata bene, ma la fame del bambino era più grande del fallimento, ha provato più e più volte. Ci ha provato e si è imposto delle buone abitudini, servite forse come esempio per gli altri, e alla fine è riuscito nel suo intento. Proprio come lui, non rinunciamo alla nostra vita cristiana, non conformiamoci con quei cibi che gonfiano ma non riempiono.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
conformismospotstile di vita
Top 10
See More