Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

Francesco: “Non siamo né principi né baroni, ma al servizio dei poveri”

Condividi

«Noi non siamo né principi, né conti, né baroni». Lo ricorda papa Francesco ai Chierici mariani dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, ricevuti oggi in Vaticano. «Custodire la fede nella semplicità – ammonisce il Papa – questo è il fondamento. Avviciniamoci a chi soffre di più».  

Il Papa incoraggia «a mantenere viva questa tradizione del servizio alle persone povere e umili, attraverso l’annuncio del Vangelo con linguaggio a loro comprensibile, con le opere di misericordia e il suffragio dei defunti». E ricorda che «la grande sfida dell’inculturazione vi chiede oggi di annunciare la buona novella con linguaggi e modi comprensibili agli uomini del nostro tempo, coinvolti in processi di rapida trasformazione sociale e culturale. La vostra Congregazione vanta una lunga storia, scritta da coraggiosi testimoni di Cristo e del Vangelo. In questa scia siete chiamati oggi a camminare con rinnovato zelo per spingervi, con libertà profetica e saggio discernimento, su strade apostoliche e frontiere missionarie, coltivando una stretta collaborazione con i Vescovi e le altre componenti della comunità ecclesiale».  

«Solo cuori pienamente aperti all’azione della grazia sono in grado di interpretare i segni dei tempi e di cogliere gli appelli dell’umanità bisognosa di speranza e di pace», ammonisce ancora Bergoglio. 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni