Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Viaggio tra le catacombe dei Cappuccini a Palermo

incorpora_giuseppe_1834-1914_-_n-_020_-_palermo_-_catacombe_dei_cappuccini

Daniel R. Esparza - pubblicato il 18/02/17

Perché il "memento mori" non è una prerogativa di Roma

Le Catacombe dei Cappuccini di Palermo sono il luogo in cui riposano circa 1800 fedeli, alcuni imbalsamati meglio di altri. Si trovano nei corridoi sotterranei di un convento dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, eretto nel XVI secolo.

La tradizione vuole che la prima persona a essere stata sepolta in queste catacombe fu il frate francescano Silvestro di Gubbio, nel 1599. Sebbene inizialmente fossero pensate per ospitare soltanto i corpi dei frati morti nel convento, successivamente le famiglie di Palermo vicine alla comunità francescana chiesero ai frati di accogliere anche i corpi dei loro parenti, in modo che potessero riposare in eterno su una terra santa.

Così, nel corso del tempo, le catacombe si riempirono non solo di monaci e preti, ma anche dei resti mortali degli abitanti di Palermo.

I corpi delle catacombe dei Cappuccini di Palermo erano perfettamente imbalsamati, in modo da conservarli in modo adeguato nelle catacombe, e non sottoterra.
I corpi delle catacombe dei Cappuccini di Palermo erano perfettamente imbalsamati, in modo da conservarli in modo adeguato nelle catacombe, e non sottoterra.

Inoltre, i corpi delle catacombe dei Cappuccini di Palermo erano perfettamente imbalsamati, in modo da conservarli in modo adeguato nelle catacombe, e non sottoterra.

Il processo comprendeva la disidratazione dei corpi e l’applicazione di aceto per facilitarne la conservazione, e in realtà – fino al XIX secolo – era una pratica comune in Italia.

Oggi le Catacombe dei Cappuccini a Palermo sono separate in varie sezioni dedicate rispettivamente ai sacerdoti, ai professionisti, ai bambini o agli anziani. Il professore Piombino-Mascali, anch’egli siciliano, si sta attualmente dedicando allo studio delle “mummie” delle Catacombe di Palermo.

La tradizione vuole che la prima persona a essere stata sepolta in queste catacombe fu il frate francescano Silvestro di Gubbio, nel 1599
La tradizione vuole che la prima persona a essere stata sepolta in queste catacombe fu il frate francescano Silvestro di Gubbio, nel 1599
Per leggere l’articolo completo su MentalFloss in merito al lavoro del professore Piombino-Mascali, cliccate qui.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
catacombemortepalermo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni