Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Per favore, aiutaci a mantenere questo servizio importante. IMPEGNATI ORA
Aleteia

Soffrite d’ansia? Iniziate a disegnare questa immagine…

Condividi

Stranamente, dipingere un'immagine che mi attira e mi rivolta allo stesso tempo mi ha dato pace

Poco dopo aver compiuto sessant’anni ho iniziato ad andare a lezione di pittura. Dopo circa un anno, un’amica mi ha inviato un’immagine di una mattonella di ceramica con dipinto sopra un Sacro Cuore. Mi ha chiesto se potevo dipingere qualcosa di simile, e ho detto di sì. Non era un disegno complicato, pieno di viola, rosso e verde.

heart1

Provo una strana attrazione e allo stesso tempo repulsione per il Sacro Cuore. Le prime immagini che ricordo dall’infanzia mostravano il Cuore lacerato, con il sangue che zampillava – in genere in una coppa –, circondato da uccellini e fiocchi ornati di fiori. Meditare su quel sangue che colava era troppo per la mia sensibilità infantile. Maturando nella fede, la bellezza di un amore che arrivava a quegli estremi mi ha fatto sciogliere in lacrime. L’orrore sanguinario della Passione mi faceva venire voglia di di scappare via, ma ero allo stesso tempo attirata dal Suo Cuore.

Ora, dipingendo quell’immagine, sono rimasta sorpresa dal movimento che provocava nella mia anima. Lotto con l’ansia, e ho scoperto che dipingere faceva svanire quell’emozione. Mentre dipingevo il primo Sacro Cuore, l’ansia è stata sostituita dalla pace. Lavorando su quel dipinto, mi sono ritrovata a pregare per il destinatario. A ogni pennellata inserivo nella tela una preghiera… ed ero tranquilla.

heart2

Quella tranquillità mi era familiare per via della mia esperienza di giardinaggio. Quando ero ancora in grado di dedicarmi a questa attività provavo quella stessa pace, mentre lavoravo da sola con quello che Dio aveva creato.

Il giardinaggio mi ha fatto conoscere l’orticoltura e il simbolismo delle piante nell’arte cristiana. Inserisco questo “linguaggio dei fiori” nei miei disegni e nei miei libri, e presto mi sono ritrovata a fare lo stesso con i miei dipinti. Il risultato sono state le immagini del Sacro Cuore Botanico.

heart3

Le immagini che mi erano state commissionate dei Cuori – il Sacro Cuore di Gesù, il Cuore Immacolato di Maria o il Cuore Casto di Giuseppe – includono elementi botanici pensati specificatamente per il destinatario. Quello di una sposa potrebbe includere il mirto di Gerusalemme bianco che simboleggia il legame sponsale, quello di uno scrittore cristiano il noce americano a rappresentare forza e resistenza, mente un campo di grano ed erba come sfondo per un cuore che emerge potrebbe adattarsi a un religioso consacrato.

heart4

Dipingendo i Sacri Cuori Botanici, cerco Colui che è sempre con me e al quale a volte non mi sento vicina. C’è un anelito, una distanza che spaventa tra me e il Santo. Dipingere placa quella paura e permette un senso della presenza di Dio.

heart5

L’immagine sulla tela è piena di preghiere, dall’inizio al suo completamento. Non ci sono aspettative di perfezione. Sono solo pittura e preghiere, e il ripristino della pace.

 

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni

Milioni di lettori in tutto il mondo – compresi migliaia del Medio Oriente – contano su Aleteia per informarsi e cercare ispirazione e contenuti cristiani. Per favore, prendi in considerazione la possibilità di aiutare l'edizione araba con una piccola donazione.