Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 15 Gennaio |
San Cleopa
home iconStile di vita
line break icon

Crisi, rottura, crescita: sei adolescente

© NattySttey

Encuentra.com - pubblicato il 07/02/17

Qualche consiglio che avrei voluto ricevere per questa tappa irripetibile della vita

L’adolescenza è un periodo difficile per ogni bambina che diventa donna. È un momento di incontro, di sogni. Un periodo che non tornerà più…

Non ricordo di aver vissuto un’epoca più tormentata dell’adolescenza, caratterizzata da momenti di ristrettezza e di ampiezza, da alti e bassi, da autonomia e insicurezza. È un periodo in cui si scopre cosa sia la libertà.

Il terremoto in te

Conosci i terremoti? Sai cosa sia un maremoto? Hai visto lo spettacolo che si verifica quando erutta un vulcano? Nessuno sa cosa stia succedendo nelle viscere della terra fin quando scuote tutto, si alzano onde gigantesche e dalla sommità di un vulcano scendono colate di lava e fuoco. La terra allora vede la sua superficie modificarsi e il mare slitta.

È il momento di rompere per lasciare il posto a qualcos’altro, forse più solido o più bello. La natura stessa, ma con una nuova identità. Per questo è necessario che ci sia una crisi, perché senza crisi non si può crescere. Questa è l’adolescenza.

L’adolescenza è una crisi di ormoni ed emozioni: scosse di terremoto e trascinamenti di maremoto. Esperienza di un vulcano che erutta con forza e porta via tutto al suo passaggio, come te che sei giovane e hai forza, energia e sogni.

Come te che hai paura perché non hai esperienza e ti stai aprendo a una nuova identità. Per questo in questa tappa della tua vita dovrai conoscerti, controllare i tuoi sentimenti, superare i tuoi limiti, imparare a pensare davvero sul serio perché quando cadrai non ti faccia tanto male e non debba quindi curare tante ferite.


LEGGI ANCHE:Frasi che un adolescente ha bisogno di sentire dai suoi genitori


Ti parla la voce dell’esperienza, credimi. Deve farti male smettere di essere bambina per sapere cosa significa imparare a difenderti da sola.

Cosa scoprirai?

Che sei libera e che la libertà è la forza creatrice per guidare la tua vita verso il tuo destino. Cosa vuoi che ci sia nel tuo destino?

Hai più autonomia. Ciò vuol dire che non avrai più bisogno del tempo dei tuoi genitori per decidere. È il momento di scegliere come ti vestirai, chi saranno i tuoi amici e il tipo di professionista che vorrai diventare.

È anche un periodo di rischi, perché puoi chiuderti all’esperienza altrui (dei tuoi genitori, degli insegnanti, dei nonni) sentendoti autosufficiente. È un periodo di autonomia, ma conoscerai anche nuovi limiti che non avevi da bambina.

Sei insicura. Questo non sembra positivo, ma ti dico che ogni adolescente è insicuro visto che non ti conosci. Stai imparando ad accettare il tuo nuovo corpo e spesso ti rifiuti. Non giudicare quello che vedi allo specchio, accettalo. Accoglie quelle spine e sii felice in questa tappa della tua vita, goditela e concentrati sul vincere quelle insicurezze che non fanno altro che impedirti di crescere.

Come avrei voluto saperlo prima, che qualcuno me lo avesse detto! Non sarei stata a cambiarmi anche tre volte al giorno, sentendomi brutta e poco popolare. Che perdita di tempo essere così concentrata a cercare tutto quello che ci fa rifiutare noi stesse! Che scarso sviluppo dell’intelligenza e che scarso governo della volontà!

L’adolescenza è un’epoca di sfide, di apprendimento, per conoscersi di più, ed è un periodo in cui si può iniziare a prendere decisioni che potrebbero cambiare la vita, e non sempre nel bene. Le amicizie che si scelgono, i luoghi in cui si va, i vestiti che si usano, i ragazzi con cui si esce.


LEGGI ANCHE:Come prepara affettivamente l’adolescenza dei figli


Sembrano decisioni semplici, a volte senza importanza, e tuttavia un giorno ti rendi conto che una sola di queste decisioni può scatenare tutta una serie di eventi.

È anche un momento molto importante, cara amica, per capire che di fronte alle tue insicurezze, alle tue paure e anche alla tua autosufficienza, alla tua temerarietà, non sei sola.

È anche una tappa della tua vita particolarmente importante per capire e credere in Dio. Ti renderai conto che non puoi risolvere molte cose della tua vita, che sono al di fuori della tua portata. Quel ragazzo che ti piace e con cui vorresti disperatamente uscire, quella monelleria che ti hanno fatto le tue amiche, quel rimprovero di tua madre per i vestiti che hai indossato, sono tutti momenti difficili in cui puoi sentirti sola, come se fossi nuda, ed è proprio allora che devi ricordare che Gesù è l’amico che non tradisce.

La grande rivoluzione dell’adolescenza è anche un momento in cui puoi decidere di voltare le spalle a Dio o di seguirLo. Se c’è un momento prezioso per avvicinarsi a Dio è l’adolescenza, perché credere in Lui, pregare, non è più un obbligo, ma qualcosa che fai per tua volontà.

E come il tuo corpo cambia, come la tua mente ha nuove priorità, è il momento di pensare che non sei solo corpo, ma anche anima, e che anche la tua anima si sta trasformando in qualcosa di nuovo.

Per concludere, cara amica, voglio dirti che è bello essere adolescente, anche se sono anni pieni di incertezze, ansia e anche tristezza.

Sono anni pieni come mai di sincerità, di autenticità, di incontro con ideali e sogni, di generosità e amici dell’anima. Anni in cui il cuore palpita e si esprime in modo unico. Anni che non torneranno più.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]


LEGGI ANCHE:6 condizioni che facilitano il dialogo con i nostri figli adolescenti


Tags:
adolescentieducazionefamigliafiglipadre
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni