Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

6 celebrità che hanno preso posizione contro la pornografia

CC
Condividi

"La pornografia ha distrutto la mia vita in vari modi"

Recentemente è uscito un nuovo documentario che rivela gli effetti dannosi della pornografia. “Addicted to Porn: Chasing the Cartboard Butterfly” è narrato da una celebrità inaspettata: James Hetfield dei Metallica. La partecipazione attiva del chitarrista e cantante di un gruppo heavy metal estremamente popolare non è certamente qualcosa che ci si aspetterebbe, ma Hetfield non è il solo.

Insieme ad Hetfield c’è una vasta gamma di personaggi ben noti nella cultura pop che, dopo essere stati attratti dalle lusinghe della pornografia, adesso avvertono gli altri sui pericoli di questo settore, in continua crescita. Questi personaggi parlano per esperienza personale e conoscono di prima mano i danni che la dipendenza da  pornografia può avere sulla vita di una persona. Non vogliono che gli altri commettano lo stesso errore, che ha il potenziale di cambiare (in peggio) la vita.

Per sottolineare la presa di posizione (certamente non popolare) di queste celebrità, ecco le citazioni di 6 personaggi famosi che hanno rotto il silenzio e che stanno cercando di incoraggiare gli altri a evitare le molte insidie del porno.


LEGGI ANCHE: 10 star di Hollywood contro l’aborto 


“Un’esperienza sessuale sana e piacevole richiede intimità e rispetto. E la dipendenza da pornografia distrugge entrambe le cose”. – Pamela Anderson, ex coniglietta Playboy

“La pornografia ha distrutto la mia vita in vari modi… Mia moglie mi ha detto che non mi riconosceva più e che se ne voleva andare, e questo mi ha cambiato…  ho scoperto che non dire niente alle persone rende il vizio più forte. Ma quando si racconta, ci si espone, ci si apre, (…) perde il potere”. Terry CrewsBrooklyn Nine-Nine

[Quando gli è stato chiesto quando fosse stata l’ultima volta che avesse visto porno] «Ah, ne sono piuttosto orgoglioso, circa tre anni fa. Ho smesso”. [Quando gli è stato chiesto se smettere di guardare porno abbia cambiato la sua vita] “Ora ho tre figli. Penso che ci sia una correlazione”. Hugh GrantNotting Hill, Operazione U.N.C.L.E. 

“Credo che non ci sia una differenza sostanziale tra molta della cultura dominante e la pornografia… che venga considerata a luci rosse, o che sia approvato dalla Commissione federale per le comunicazioni, il messaggio è lo stesso. Nella nostra cultura c’è la tendenza a trattare le persone come le cose”. – Joseph Gordon-LevittInception, Don Jon, 500 giorni insieme


LEGGI ANCHE: 11 buoni consigli per allontanarsi dalla pornografia


“La nostra società vuole che le giovani donne abbiano uguaglianza, ma accettare il porno mina proprio all’uguaglianza e all’indipendenza di queste ragazze… [in riferimento alle donne che fanno pornografia]. La questione dell’emancipazione femminile rende questa conversazione difficile. Perché si collega il fare soldi con l’emancipazione… ma qual è il costo reale per l’anima, per la psiche?” – Rashida JonesParks and Recreation, The Office, Inside Out

“Il nostro atteggiamento verso il sesso l’ha deformato, pervertito e deviato dalla sua vera funzione come espressione di amore, come mezzo di procreazione. Ho sentito una citazione da un prete, che ha detto: ‘La pornografia non è un problema perché ci mostra troppo. È un problema perché ci mostra troppo poco’ ”. Russell BrandTrolls, Cattivissimo Me 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.