Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 16 Maggio |
Ascensione
home iconArte e Viaggi
line break icon

Alcune persone hanno bisogno di noi per tornare a volare

Catholic Link - pubblicato il 02/02/17

Il piccolo grande insegnamento del corto animato "Soar"

di Franco Lanata

Soar” è un corto animato semplice ma molto eloquente, nonostante non contenga una sola parola. Le azioni che si susseguono sono abbastanza profonde da catturare l’attenzione e dare un insegnamento. Vediamo brevemente quali valori possiamo ricavarne.

C’è una ragazza, piena di vita e molto intelligente, che sogna di far volare il suo piccolo aereo. All’improvviso riceve una visita insolita e inaspettata. Un’altra ragazza, più piccola di lei, le atterra davanti in seguito a un incidente. La più grande, senza giudicare e senza fare troppe domande, capisce che la ragazza dovrebbe poter volare di nuovo per tornare dalla sua gente. Ce la mette tutta, e usa tutto il suo talento per aiutarla. Piene di aspettativa, lavorano fianco a fianco per poter volare, ma le prime volte le cose non vanno bene. Mossa a compassione, la più grande si rende conto che il suo aereo – che era riuscita a costruire con tanta cura – potrebbe servire a far tornare l’altra ragazza dalla sua gente, sempre più lontana. In un atto di totale rinuncia, dona la cosa più preziosa che possiede e permette alla ragazza di volare con il suo aereo.

Gli occhi pieni di gioia della ragazza rivelano graficamente ciò che annuncia San Paolo nella Scrittura: “Vi è più gioia nel dare che nel ricevere!” (At 20, 35). Quanto sarebbe bello se tutte le persone che attraversano il nostro cammino, anche nel mezzo delle nostre attività più impegnative, potessero ricevere una mano che permetta loro di tornare a volare. Perché ognuno di noi può subire degli incidenti di percorso, ognuno di noi può passare attraverso delle situazioni difficili. In qualsiasi momento della nostra vita.


LEGGI ANCHE: Il tuo cuore si è indurito? Un corto animato per dare un po’ di colore alla tua vita


La luce della stella che la bambina ha appesa nel cielo è un simbolo molto suggestivo della bellezza maggiore, della luce più luminosa al mondo: l’amore. E a noi cristiani ricorda che l’amore si è fatto carne ed è stato rivelato a Betlemme dal bagliore di una stella che, come l’amore, illumina le oscurità più grandi.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
amoregenerosita
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni