Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 20 Aprile |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Come pregare per gli altri?

web-girl-praying-church-pexels

©Pexels

Jacques Gauthier - pubblicato il 30/01/17

Pregare non è chiedere a Dio di fare la nostra volontà, ma entrare nel suo desiderio di salute e felicità per ciascuno di noi

A volte mi chiedono di pregare con un’intenzione speciale nel cuore. Non mi riferisco a quelle richieste di preghiera che troviamo su Internet per avere successo o denaro, in cui si esorta chi prega a non spezzare la catena di preghiera perché al contrario nessuno si vedrà esaudito. In questi casi si cade pienamente nella superstizione e nel pensiero magico. Pensare non consiste nel sottomettere Dio alla nostra volontà, ma nel condividere il suo desiderio di salvezza e felicità per tutti noi.

In un’intervista che ho concesso sull’efficacia e la fecondità della preghiera, ho risposto che Dio non è una cassa automatica né un botteghino della lotteria in cui si compra un biglietto: “Pregare è mettersi alla presenza di Dio, abbandonarsi per donarsi a Lui, e ricevere la pace che ci dona” (La Croix, 25 gennaio 2014, p. 11).

È bene unirci alla comunità quando una persona ci affida un’intenzione di preghiera. In questo modo ci mettiamo sulle orme di Cristo, che ha sigillato col suo sangue un’Alleanza nuova e intercede per gli uomini presso il Padre, “sempre vivo per intercedere a loro favore” (Ebrei 7, 25).


LEGGI ANCHE: 10 consigli per sentire la presenza di Dio nella preghiera


Preghiamo per il prossimo ogni domenica nell’Eucaristia con la preghiera universale. È un buon momento per pregare nel nostro cuore per un’intenzione richiesta, ma come indica il suo nome la preghiera universale si apre alle dimensioni del mondo. Si fa carico delle necessità di tutti gli esseri umani, credenti o meno. Preghiamo soprattutto per le necessità della Chiesa e del mondo, per chi soffre, offrendoci a Cristo risorto. Pregare per gli altri, con umiltà e fiducia totali, è sempre un dono per gli altri, un gesto d’amore.

Anche se il Signore conosce già le nostre intenzioni, vuole che le esprimiamo con fiducia, come bambini che sanno di essere amati, ascoltati, soddisfatti. “Per questo vi dico: tutto quello che domandate nella preghiera, abbiate fede di averlo ottenuto e vi sarà accordato” (Mc 11, 24).

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]


LEGGI ANCHE:Il segreto per imparare a pregare veramente e riempirci di Dio


Tags:
amore di diopregarepreghieraumiltà
Top 10
See More