Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Ma chi è beato?

aleteiaar
Condividi

Don Busetto medita sul Vangelo della domenica

di Don Angelo Busetto

29 Gennaio 2017 – IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) 

Vangelo secondo Matteo 5,1-12 

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: 

«Beati i poveri in spirito, 

perché di essi è il regno dei cieli. 

Beati quelli che sono nel pianto, 

perché saranno consolati. 

Beati i miti, 

perché avranno in eredità la terra. 

Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, 

perché saranno saziati. 

Beati i misericordiosi, 

perché troveranno misericordia. 

Beati i puri di cuore, 

perché vedranno Dio. 

Beati gli operatori di pace, 

perché saranno chiamati figli di Dio. 

Beati i perseguitati per la giustizia, 

perché di essi è il regno dei cieli. 

Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli». 

Beato chi? 

Per nove volte il Vangelo lancia la sfida: «Beati… Beati chi?» Poveri, miti, puri, operatori di pace e via di seguito. È questa la felicità?

Quale felicità noi costruiamo con i nostri progetti e le nostre mani? La promessa di Gesù è diversa dai lustrini e dagli inganni. La felicità non percorre la via della grandezza, della prepotenza, della violenza. Lo impariamo dall’esperienza, distinguendo le cose che fanno felici da quelle che ci distruggono. La felicità è un dono che riempie le braccia e il cuore quando fai un’altra cosa: quando preghi e ti affidi, quando perdoni e sei perdonato, quando non pretendi e doni qualcosa di te, quando…. La strada di Gesù è aperta per ogni uomo di buona volontà. Già ora si realizza la sua promessa, e la primizia della beatitudine sboccia nel cuore di coloro che lo seguono: ai peccatori pentiti viene donato l’anticipo del regno dei cieli.

QUI L’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.