Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 08 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

È vero che noi cattoliche siamo sacerdotesse e regine?

9vo4c4q45dl4pzq52t7i9l5xr2xxxgumnmhpesnekucbd0uxosk6enchqy9khoocwpilc0v_yc6qt8t63lt_y0s7njsq

© El Observador

Julio de la Vega-Hazas - pubblicato il 27/01/17

Risposta alla domanda di una lettrice

Se mediante il Battesimo siamo sacerdoti, re e profeti, è giusto – parlando in termini femminili – dire che come donne siamo sacerdotesse e regine?

Nella Chiesa ci sono due sacerdozi distinti, che vengono conferiti mediante i sacramenti del Battesimo e dell’ordine sacerdotale.

Il primo è noto come sacerdozio dei fedeli; è una definizione migliore di “sacerdozio dei laici”, perché in realtà lo ricevono tutti coloro che hanno ricevuto il Battesimo, siano essi laici, religiosi o sacerdoti.

Il secondo dà luogo a quello che si conosce come sacerdozio ministeriale. Tra altri requisiti, bisogna essere maschi.

Il sacerdozio, ogni sacerdozio, è una partecipazione al sacerdozio di Gesù Cristo, nei suoi tre aspetti: sacerdotale, profetico e reale (o regale).

Per quanto riguarda il sacerdozio dei fedeli o sacerdozio comune, non c’è distinzione tra questi, perché tutti lo ricevono allo stesso modo. Non c’è dunque distinzione tra uomo e donna. Se ha capito un’altra cosa, è perché non si tiene conto del fatto che il plurale generico – quello che serve per tutti – in genere viene declinato al maschile.


LEGGI ANCHE:Papa Francesco: vi faccio una domanda sul vostro Battesimo


Cosa significano le tre dimensioni nel sacerdozio dei fedeli?

Iniziamo da “sacerdote”. Per definizione, il sacerdote è un mediatore tra Dio e gli uomini, e il suo compito più specifico è quello di offrire sacrifici a Dio per gli uomini.

Ciò non abilita i laici a celebrare il sacrificio cristiano, la Messa, ma a parteciparvi sì (tenete conto delle parole della Messa: “Pregate, fratelli, perché il mio e vostro sacrificio…”), per cui sono chiamati a offrire la propria vita e le realtà terrene che cercano di incamminare verso Dio.

Lo riassume molto bene il nº 901 del Catechismo della Chiesa Cattolica, che conclude con queste parole: “Così anche i laici, operando santamente dappertutto come adoratori, consacrano a Dio il mondo stesso”.

Il profeta, per definizione, è colui che parla agli uomini da parte di Dio (non tanto colui che predice il futuro; questo, quando accade, è per garantire la sua autenticità). Nel caso dei laici, ciò presuppone una chiamata all’apostolato nel luogo in cui si trovano, testimoniando Gesù Cristo con la propria vita e annunciandolo con la propria parola.

Quanto alla funzione reale – o regale –, bisogna tener conto del fatto che nella Chiesa il governo è fondamentalmente guida, condurre gli uomini lungo la via che sfocia in cielo. E anche se è vero che i laici possono svolgere alcuni uffici ecclesiastici, questa dimensione si riferisce soprattutto, nei laici, alla guida che possono svolgere nella vita, conducendo le persone verso la piena comunione con Cristo.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]


LEGGI ANCHE:Come dovrebbe essere il nome di battesimo?


Tags:
battesimofedeprofetasacerdote
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni