Aleteia

Medici scioccati quando 10 giorni dopo l’aborto sentono un cuore battere

Condividi
Commenta

Emorragia, farmaci abortivi, alcool: niente è stato più forte della vita

Per le coppie innamorate, avere un figlio è un dono splendido. Quasi tutti vogliono avere un bambino, ma non sempre la gestazione va come ci si aspettava. Spesso possono esserci complicazioni al momento del parto o aborti spontanei, come nel caso di cui parliamo.

Michelle era molto felice accanto al marito, Ross Hui. Vivevano a Newbridge, in Irlanda, ed erano i genitori orgogliosi di due figli. Entrambi volevano allargare la famiglia, e lei è riuscita a rimanere incinta di nuovo.

Didascalia foto: Ross Hui

Alla sesta settimana di gravidanza, però, Michelle ha iniziato a sentire un dolore acuto prima di andare a lavorare. All’improvviso si è accorta che aveva i pantaloni pieni di sangue, ed è andata di corsa in ospedale con il marito. È stata visitata, e ha ricevuto la notizia peggiore.

Didascalia foto: Ross Hui

Aveva perso il bambino. I medici le hanno dato due pillole abortive per ripulire l’utero e prevenire possibili infezioni. Dopo aver trascorso la notte in ospedale, è stata autorizzata a tornare a casa. La prima cosa che ha fatto quando è arrivata è stata bere una bottiglia di vino, per dimenticare il dolore.

Didascalia foto: Youtube – Lord Spoda

La sorpresa più grande è arrivata qualche giorno dopo, quando Michelle ha fatto un altro test di gravidanza per verificare se c’erano ancora segni residui della gravidanza e il risultato è stato positivo. È tornata in ospedale per sottoporsi a un raschiamento uterino.

Quando i medici hanno analizzato il suo utero prima dell’operazione per la rimozione del feto morto, però, è successo qualcosa di incredibile. I sanitari hanno infatti sentito dei battiti cardiaci. Michelle era ancora incinta. Inizialmente aspettava due gemelli, ma uno di loro non era riuscito a sopravvivere.

Didascalia foto: Ross Hui

Nessuno riusciva a spiegare come avesse fatto il bambino a sopravvivere. “Il medico è uscito ed è tornato con un collega più esperto, che ha ripetuto l’esame e mi ha detto che sentiva un battito cardiaco. È stata la sensazione più bella che abbia provato nella vita”, ha raccontato Michelle.

Didascalia foto: Ross Hui

Oggi Megan è una bambina sana e felice. È senza dubbio un miracolo…

Didascalia foto: Ross Hui

La bambina è riuscita a sopravvivere a un aborto spontaneo e all’alcool assunto dalla madre.

Ross Hui

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Condividi
Commenta
Questa storia ha come tag:
aborto
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni