Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 24 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconvaticano notizie
line break icon

Terremoto, una mostra vaticana finanzierà il restauro del “Tugurio” di Assisi

Vatican Insider - pubblicato il 20/01/17

I lavori di restauro del «Sacro Tugurio di Assisi», la prima casa di san Francesco, inclusa nel santuario di Rivotorto, sulla sommità del monte Subasio tra Perugia e Foligno, saranno finanziati dall’associazione culturale «Tota Pulchra». Lo ha annunciato il presidente dell’associazione, monsignor Jean-Marie Gervais, prefetto coadiutore del Capitolo vaticano e membro della Penitenzieria Apostolica, precisando che parte dei proventi della mostra «I colori dell’Infinito», in programma al Palazzo della Cancelleria dal prossimo 10 febbraio con le opere dell’artista umbro Luigi Tosti, saranno destinati al restauro di quella che fu una delle prime dimore di san Francesco. 

Il Sacro Tugurio, modestissimo riparo scelto intorno al 1208 da san Francesco come luogo di dimora per sé e per i suoi primi compagni, definito anche «la culla della Fraternità francescana», è tra quei monumenti secolari del centro Italia rimasti lesionati nel corso dei terremoti del 24 agosto e del 30 ottobre scorsi. Tra gli enormi danni subiti dal patrimonio artistico-culturale di Lazio, Marche, Abruzzo e Umbria si annoverano infatti anche quelli al luogo dove, secondo la tradizione, il «Poverello» dettò la «Prima Regola», approvata da Innocenzo III nel 1209 e definita in seguito «Protoregola», e chiamò Frati minori i suoi discepoli, iniziando con loro la pratica della mortificazione interiore ed esteriore in santa povertà. 

Dichiarato dall’Unesco nell’anno 2000 «Patrimonio mondiale dell’Umanità» e visitato dagli ultimi pontefici fino a Francesco, il Sacro Tugurio rappresenta uno dei pilastri del francescanesimo ed è per questa ragione che l’associazione «Tota Pulchra» ha avviato questo cammino di riqualificazione e di restauro che nasce dall’arte per l’arte stessa.  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
5
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
6
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
7
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni