Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconvaticano notizie
line break icon

Il Vaticano lascia (per ora) il negoziato in Venezuela

Vatican Insider - pubblicato il 19/01/17

Un gesto diplomatico molto chiaro. L’inviato speciale del Vaticano per il tavolo di dialogo tra il governo e l’opposizione in Venezuela, Claudio Maria Celli, ha scelto di cancellare la sua visita dei prossimi giorni al Paese sudamericano. E, sebbene la Santa Sede non abbia cancellato definitivamente la sua partecipazione nella ricerca di una risposta pacifica alla brutale crisi politica e sociale, la possibilità di trovare una via uscita sembra più lontana che mai.

In una lettera del nunzio apostolico a Caracas, Aldo Giordano, all’alleanza dell’opposizione Tavolo dell’Unità Democratica (Mesa de la Unidad Democrática, Mud), si annuncia che l’ex-presidente del Pontificio Consiglio per le Communicazioni sociali non parteciperà «nelle possibili riunioni in programma per questi giorni».

Il testo della lettera, pubblicato in Venezuela e anche a Roma, dal blog Il Sismografo, indica che la Santa Sede ha nominato appunto Giordano come rappresentante per gli «eventuali incontri» che potrebbero continuare con i lavori del tavolo dei negoziati, da dicembre «in fase di revisione» perché entrambe le parti non avrebbero rispettato gli accordi.

Celli era stato nominato da papa Francesco come garante dei negoziati tra il governo del presidente Nicolás Maduro e il Mud, con lo scopo di placare la crisi politica ed economica che colpisce il Paese. I due primi incontri del dialogo sono stati il 30 ottobre e il 6 dicembre 2016, in un’atmosfera di sospetti reciproci e con dure critiche da parte di diversi leader politici dell’opposizione, come l’ex candidato presidenziale Henrique Capriles.

Visto il poco successo delle conversazioni dopo la prima battuta, il Segretario di Stato del Vaticano, cardinale Pietro Parolin, aveva scritto una lettera a tute le parti coinvolte. Quel documento, datato il primo dicembre, rendeva molto chiare le condizioni del Vaticano per continuare con la mediazione, chiesta esplicitamente sia dal governo sia dall’opposizione.

Oggi, invece, come risposta alla lettera del nunzio Giordano, il segretario dell’alleanza Mud, Jesús Torrealba, ha risposto con un’altra lettera nella quale ha ringraziato la partecipazione di Celli al tavolo di dialogo e ha anche espresso comprensione per i motivi che hanno portato la Santa Sede a «non inviare (il suo delegato, ndr), nelle circostanze presenti».

«In diplomazia, l’assenza può essere una forma per esercitare la propria presenza, e il silenzio può arrivare ad essere il discorso più eloquente. Facciamo i voti perché questo significativo gesto di Papa Francesco faccia riflettere coloro, specie nel governo nazionale, che hanno fatto crollare il meccanismo di dialogo mancando sistematicamente agli accordi. Possa orientarli anche a fermare l’aumento dell’intolleranza scatenata dal potere nelle ultime settimane, con il noto saldo di nuovi prigionieri politici e altre aggressioni ugualmente inaccettabili», ha indicato. 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni