Aleteia

Hai già acceso le 12 candele di quest’anno?

LU-yang
Condividi
Commenta

Una delle tradizioni dei fedeli cattolici è andare in chiesa il primo giorno dell'anno per benedire dodici candele, una per ogni mese

Una delle tradizioni dei fedeli cattolici è andare in chiesa il primo giorno dell’anno per benedire dodici candele che accenderanno mese dopo mese, in atteggiamento di preghiera, per esprimere la loro fiducia nella Divina Provvidenza.

Questo costume non dev’essere considerato l’ennesimo rituale, ma un atto di fede che ricorda qualcosa di molto importante: confidare nel fatto che Dio ci darà, se è Sua volontà, salute, cibo, casa e lavoro.

La Divina Provvidenza

Confidare nella Divina Provvidenza è poter dire “Credo e spero in Dio”. È essere consapevoli del fatto che Dio, come padre buono e pieno d’amore, dà il necessario nel momento preciso, senza bisogno di chiederlo e se sa che non ci farà male.

Le candele

Per i cattolici le candele sono segno della luce di Gesù che viene a illuminare le tenebre della morte e del peccato. Il Cero pasquale è segno di Cristo risorto, luce, vita e salvezza. La candela è segno di fede, di lode, indica il nostro desiderio di spenderci, di consumarci, al servizio di Dio.

La candela che si accende il primo giorno di ogni mese indica un’azione di grazie a Dio per tutto ciò che ha dato alle famiglie.

Le tre monete

Portando a benedire le candele, il primo giorno dell’anno in genere si affidano alla Divina Provvidenza anche tre monete uguali, una per il Padre, un’altra per il Figlio e la terza per lo Spirito Santo, a simboleggiare la richiesta che non manchino denaro, salute e unione familiare. Alcune parrocchie destinano quanto raccolto alle opere di carità e alla pastorale sociale.


LEGGI ANCHE: 7 proposte per sostituire le tipiche superstizioni dell’Anno Nuovo 


Attenzione a non contaminare la devozione!

Si deve fare molta attenzione a non contaminare questa bella devozione con segni di magia o stregoneria, perché è un peccato contro la Divina Provvidenza. Non bisogna usare candele di questo o quel colore presupponendo che indichino denaro o amore, o per evitare le invidie. Non bisogna nemmeno portare a benedire semi magici, monete, specchietti o cose del genere.

Preghiera in famiglia

Per sottolineare maggiormente il vero senso di questa tradizione, si può realizzare una riunione familiare di preghiera il primo giorno del mese per accendere la candela e ringraziare per tutto ciò che si è avuto, così come per chiedere il benessere di tutti o pregare per la persona più bisognosa della famiglia.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni