Aleteia

15 storie del 2016 che hanno avuto un impatto nelle vite dei cattolici

Kaboompics // Karolina
Condividi
Commenta

di Genevieve Philipp

Prenditi del tempo per riflettere su questi eventi del 2016 insieme al tuo coniuge, alla tua famiglia, al tuo gruppo di preghiera o ai tuoi amici per comprendere meglio che impatto hanno avuto sulla vostra vita e sulla vostra fede.

  1. L’ESODO DEI RIFUGIATI SIRIANI

Difficilmente passa un giorno senza sentire – nei notiziari o in conversazioni comuni – qualcosa riguardo alla situazione in Medio Oriente. Sono sempre nelle nostre preghiere, anche coloro che sono ad Aleppo o che sono stati evacuati. E se tanti siriani hanno lasciato la propria patria per mettersi in salvo, papa Francesco ha spesso teso una mano ai rifugiati. Che impatto ha avuto il flusso di rifugiati nella vostra comunità, famiglia o parrocchia? Cosa fate per aiutare coloro che, attorno a voi, hanno bisogno di misericordia?

© AFP

LEGGI ANCHE: Perché chi non accoglie non può dirsi cristiano


  1. IL DISASTRO IN UNA CHIESA IN NIGERIA

All’inizio di dicembre la chiesa Reigners Bible Church International di Uyo, in Nigeria, è crollata perché costruita alla meno peggio. Nel crollo sono morte più di 160 persone. Chi ne è uscito illeso ha aiutato i sopravvissuti, come poterono, a superare questa situazione traumatica.

Spesso, quando accadono tragedie simili, preghiamo per loro durante la Messa; voi avete pregato per coloro che sono rimasti coinvolti in disastri del genere? Cosa avete fatto per dare il vostro aiuto?

  1. ELEZIONI POLITICHE IN USA E AUSTRALIA

Che viviate in uno di questi due paesi, o che siate semplicemente degli ‘osservatori esterni’, molto probabilmente queste elezioni hanno attirato la vostra attenzione. L’anno elettorale in America non ha interessato soltanto i cittadini statunitensi, ma il mondo intero, con i suoi dibattiti, con i tanti articoli sul tema e infine con il risultato. Intanto in Australia, il cattolico conservatore Tony Albott ha vinto le elezioni per diventare primo ministro.

Molti cattolici sperano che Trump, Albott, ed altri leader appena eletti in giro per il mondo possano dedicarsi al bene comune, alla sicurezza pubblica, alla difesa della vita e alla libertà religiosa in questioni come ad esempio l’assistenza sanitaria. State pregando per i nostri governanti? Fate vostro il principio secondo il quale “non importa chi sia il presidente, Gesù è il Re”?

doddis77/Shutterstock
  1. LE OLIMPIADI E LA DEVOZIONE DI ALCUNI ATLETI

Le Olimpiadi 2016 tenute in Brasile sono state uno strumento per dare gloria a Dio. Più volte si è parlato della fede cristiana di molti atleti. Da Simone Biles ad Usain Bolt, questi atleti sono stati di grande ispirazione. E non parliamo soltanto dell’esortare a mettersi in forma e a fare il tifo… ci hanno ispirati a dare tutta la gloria a Dio!

Qual è l’atleta la cui dichiarazione di fede vi ha ispirati a condividere la vostra appartenenza religiosa con gli altri?

AFP PHOTO / FRANCK FIFE
  1. LA FINE DEL GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA MISERICORDIA E IL MESSAGGIO DEL PAPA SULL’ASSOLUZIONE DELL’ABORTO

Durante questo Anno della Misericordia (dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016) i cattolici sono stati chiamati ad allargare la propria comprensione della misericordia e ad agire in base ad essa nella vita di tutti i giorni. Soprattutto attraverso le Opere di misericordia, sia spirituali che corporali. Al termine dell’Anno della Misericordia, papa Francesco ha scritto la lettera apostolica Misericordia et Misera.

Come avete vissuto il Giubileo della misericordia? E adesso che l’anno è finito, cosa farete per continuare su quel percorso di comprensione e di misericordia?

Papa Francesco ha ribadito l’insegnamento della Chiesa secondo il quale l’aborto è un peccato grave, ma ha anche scelto di concedere a tutti i confessori la facoltà di assolvere dal peccato dell’aborto. Molti vescovi aveva precedentemente concesso tale facoltà ai propri sacerdoti, ma l’annuncio di papa Francesco l’ha resa universale.

© Antoine Mekary / ALETEIA

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni