Aleteia

Salviamo i bambini con sindrome di Down

Condividi
Commenta

Il 90% dei feti diagnosticati con la Trisomia 21 viene abortito

La Fondazione Jérôme Lejeune ha annunciato che farà ricorso davanti alla Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo (CEDU) dopo la decisione del Consiglio di Stato francese di respingere la richiesta di sanzionare il Consiglio superiore per l’Audiovisione (Csa) per aver censurato un video che mostrava la felicità delle persone affette da sindrome di Down.

La Fondazione vuole fare ricorso alla Corte di Strasburgo con l’obiettivo di difendere il diritto di mostrare la gioia delle persone con sindrome di Down senza censura, dopo che il video Dear future mum, realizzato in occasione della Giornata mondale sulla sindrome di Down del 2014, fu vietato nelle televisioni francesi.


LEGGI ANCHE: Golfista, violinista, oratore, poliglotta, e con la Sindrome di Down


L’idea del video era quella di mostrare – attraverso un messaggio rivolto alle donne incinte – che le persone affette da sindrome di Down possono essere felici come chiunque altro. “Cara futura mamma, non avere paura. Tuo figlio sarà capace di fare un sacco di cose. Potrà abbracciarti. Potrà correre fino a te. Potrà parlare e dirti che ti vuole bene. Potrà andare a scuola, come tutti. Potrà imparare a scrivere… tuo figlio potrà essere felice, come lo sono io”, raccontano nel video alcuni bambini e ragazzi con sindrome di Down.

La Fondazione Jérôme Lejeune ha dichiarato che la decisione presa in merito a questo video contribuisce ad aggravare il torpore delle coscienze sul tema fondamentale dell’eugenetica. La Fondazione ha anche sottolineato che secondo alcune stime, in paesi come la Spagna, più del 90% dei bambini a cui prima della nascita è stata diagnosticata la sindrome di Down non sopravvive a questa politica di eliminazione.

Il presidente della Fondazione Jérôme Lejeune in Francia, Jean-Marie Le Méné, ha dichiarato che “l’esperienza dimostra che le donne che hanno partorito un bambino disabile non si pentono di aver scelto di dare loro la vita. Anzi, sono quelle che hanno scelto di non tenere il bambino a mostrare sensi di colpa”.


GUARDA LA FOTOGALLERY: I più bei ritratti di bambini con sindrome di Down


Si calcola che il 90% dei feti affetti da Trisomia 21 venga abortito. La Fondazione Jerôme Lejeune ha segnalato che nel 2014, in Spagna, sono nati soltanto 65 bambini con sindrome di Down, sui 609 a cui fu diagnosticata la sindrome in ecografie di routine.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Condividi
Commenta
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni