Aleteia

“La storia? Può aiutare i giovani cristiani a essere più attenti a Cristo”

Condividi
Commenta

Centofanti riflette sul rapporto tra la materia storica e la fede

di Don Gianpaolo Centofanti

La storia è una materia delicatissima in quanto si tratta sempre e comunque di una interpretazione, di una filosofia. Ma trattando di eventi questa lettura emerge in vario modo e misura subliminalente. Quasi come fosse la visione naturale di quei fatti. Si potrebbe parafrasare: l’interpretazione della storia è profondamente maestra di vita. Entriamo in realtà nel mistero abissale della vita umana e dell’universo. Già il non procedere così, umilissimamente, a piedi scalzi vorrei dire, può rischiare di non aprire, di stimolare meno, una vissuta ricerca spirituale e umana della vita stessa. In tal caso anche chi cercasse di non ideologizzare potrebbe comunque finire per banalizzare, indirizzare per esempio a una lettura in varia misura pragmatica, che non orienta più intensamente a cercare di vissutamente decifrare le questioni profonde.

Emerge dunque con forza per lo storico il bisogno di una maturazione spirituale, umana, culturale, sempre più profonda, equilibrata, a tutto campo circa i nodi essenziali. Una tale crescita comporta una comprensione continuamente rinnovata della storia che, per esempio, stimola a ulteriori vissuti rinnovamenti. A non stare seduti in un immobilismo comodo e, magari inconsapevolmente, arrogante dove ogni cosa viene catalogata secondo paradigmi immutabili.

Scoprendo sempre più profondamente, vissutamente, per grazia, le chiavi del discernimento spirituale e umano in Cristo, nel suo cuore divino e umano, si possono aprire le porte profonde di tante questioni decisive. Le vie sempre più adeguate della formazione spirituale, umana, culturale, costituiscono un punto decisivo di tutta la vita umana. Per uno storico è fondamentale una vissuta crescita, anche nello scambio, che gli consenta di entrare concretamente, dettagliatamente, nei nodi profondi di esse. Ogni aspetto della vita viene visto in modo sempre rinnovato in questo cammino e offre contributi per visuali e soluzioni nuove anche agli altri aspetti, talora invece affrontati all’interno di sempre uguali paradigmi, di frammentazioni o interdisciplinari, variamente meccaniche, giustapposizioni. (Si vedano in proposito gli articoli su Vatican Insider).

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni