Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
Stile di vita

Le 3 fonti della tristezza e qualche risorsa per affrontarla

Kathryn-CC

padre Carlos Padilla - pubblicato il 27/12/16

Se so come perdo l'allegria, posso rimediare

La tristezza a volte mi turba. Perdo la pace e non sono felice. So che ho le mie fonti personali di tristezza. So per quali vie finisco per vivere senza gioia.

Padre Josef Kentenich diceva: “Guardando le nostre esperienze e le nostre osservazioni, scopriamo che le fonti di tristezza sono tre: in primo luogo il demonio; in secondo luogo il temperamento malinconico; in terzo luogo i duri colpi del destino. Diventa necessario avere forza per superare il pessimismo, la tristezza e la malinconia, attraverso una sana educazione” .

Molte volte so che il mio peccato mi intristisce. Quando non faccio ciò che voglio fare. Quando non mi comporto come vorrei. Quando mi lascio trasportare dalle tentazioni e divento schiavo. Essere libero mi rallegra. Essere schiavo mi toglie la gioia.

A volte il mio temperamento mi porta a uno stato permanente di malinconia. Mi lascio trascinare dallo scoraggiamento e penso che non cambierò mai. Ma non è così. Maria può cambiarmi.

A volte sono i duri colpi della vita che mi turbano. Non è semplice uscire dalla tristezza provocata da una disgrazia. Mi resta solo di guardare il cielo e di confidare nel fatto che Gesù sia con me. Chiedere la grazia dell’abbandono. Una gioia che venga da Dio e mi sollevi l’animo.

E penso di aver bisogno di eliminare la tristezza che a volte mi offusca l’anima. Nei momenti di croce confidare nel fatto che Gesù è con me. E soffrire la tristezza naturale di perdere quello che amiamo.

In quei momenti non ci sono parole di consolazione che servano. A volte cerchiamo di consolare chi soffre con frasi fatte e belle, volendo far sì che veda un senso nella sua croce, ma non è possibile. In quei momenti è quasi meglio tacere e non dare consigli. È meglio abbracciare che cercare spiegazioni. E pregare in silenzio vicino a chi soffre.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
tristezza
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni