Aleteia

Juncker: ricostruiremo la Basilica di Norcia

Condividi
Commenta

L’Europa è pronta a sostenere la ricostruzione della Basilica di Norcia dedicata al suo patrono San Benedetto e devastata dal terremoto. Un impegno ribadito dal presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, a quello della Regione Umbria, Catiuscia Marini. «Confermo l’impegno a sostenere la ricostruzione della basilica di San Benedetto a Norcia, che spero possa essere completata il più rapidamente possibile» ha scritto in una lettera alla governatrice. 

All’indomani del grave terremoto che ha colpito l’Italia centrale, Marini aveva a sua volta scritto al presidente della Commissione per chiedere un impegno diretto dell’Unione europea per la ricostruzione post sisma e in particolare per la Basilica di San Benedetto, simbolo dell’Europa. 

A Norcia è intanto pronta la grande gabbia in tubi Innocenti e assi di legno che dovrà sostenere la facciata della chiesa. Arrivata anche una grande gru per posizionare la struttura su due piattaforme in cemento già realizzate. Un’operazione per la quale sono però necessarie condizioni meteo ottimali e che quindi potrebbe slittare di qualche giorno. Anche se una decisione definitiva sarà presa solo domani mattina. Mentre giovedì nel centro della Valnerina riaprirà il corso principale, parte di piazza San Benedetto e alcune attività commerciali, con la contemporanea accensione delle luminarie natalizie. 

Segni importati dopo il sisma che ha colpito il centro Italia, seguito «con molta preoccupazione» da Juncker che nella lettera alla presidente umbra ha ribadito «vicinanza e solidarietà» alle popolazioni. 

Quanto all’impegno dell’Unione Europea per la fase di ricostruzione il presidente della Commissione ha scritto che «i servizi della Commissione europea hanno già preso contatto con le autorità italiane per discutere le misure che potranno essere finanziate attraverso il Fondo di solidarietà e il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale». «Che potranno fornire – ha aggiunto – un aiuto concreto per la ricostruzione, la messa in sicurezza degli edifici pubblici e il rilancio delle attività produttive». 

«Ho già evidenziato l’alto valore simbolico della basilica di San Benedetto da Norcia, non solo dal punto di vista storico e artistico – ha scritto ancora Juncker -, ma soprattutto perché il suo nome è legato a quello del Santo protettore d’Europa. Per questo confermo l’impegno a sostenere la ricostruzione della basilica, che spero possa essere completata il più rapidamente possibile». 

Infine, Juncker si è detto speranzoso «di poter accogliere» l’invito di Marini a visitare la zona colpita dal terremoto ed in particolare Norcia, non appena i suoi impegni istituzionali lo consentiranno 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni