Aleteia

Il Papa fa la prima colazione con otto senzatetto

Condividi
Commenta

Una prima colazione un po’ speciale per iniziare il giorno dell’ottantesimo compleanno. È quella che ha vissuto questa mattina Papa Francesco, che ha ricevuto e accolto a tavola otto senzatetto, radunati quando ancora era buio dal vescovo elemosiniere Konrad Krajewski.

«Questa mattina, l’Elemosiniere – si legge in un comunicato – ha accompagnato otto senzatetto, due donne e sei uomini, nella Domus Sanctae Marthae per porgere gli auguri al Santo Padre nel giorno del Suo 80° compleanno. Sono stati invitati di prima mattina, con loro grande sorpresa, intorno a San Pietro e alle docce del Colonnato. Erano di diverse nazionalità: quattro italiani, un moldavo, due rumeni, un peruviano».

La provenienza nazionale, sottolinea Krajewski con Vatican Insider, mostra come sia in crescita il numero dei senzatetto italiani, a causa della crisi. Il vescovo ha radunato i primi clochard che si stavano svegliando e con un pullmino si è diretto alla residenza del Pontefice.

Alle 7.15 Papa Francesco, appena uscito dall’ascensore, si è incontrato con loro «salutandoli affettuosamente uno per uno». I senzatetto hanno regalato al Papa tre mazzi di girasoli, che subito Bergoglio ha fatto mettere nella Cappella di Casa Santa Marta.

Dopo gli auguri, Francesco ha invitato personalmente questi ospiti nella sala da pranzo, dove mangia abitualmente, e ha offerto loro la colazione. Si è seduto insieme a loro, conversando con ciascuno. Alle 7.45 si è congedato, offrendo agli ospiti dei dolci argentini e lasciandoli a continuare la colazione, per raggiungere la Cappella Paolina dove ha celebrato la messa con i cardinali.

Nella giornata odierna in molte mense di Roma il Papa offre, al termine del pranzo o della cena, un dolce di compleanno e dona a ciascun ospite di diversi dormitori una busta con l’immaginetta ricordo del Natale e un piccolo dono.

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni