Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché l’aborto è diventato un “dogma”?

© YANN BOHAC / CITIZENSIDE
Condividi

Il Parlamento francese dibatte una proposta per limitare la libertà d'espressione

Affermare che “l’IVG è qualcosa che si sceglie liberamente” significa imporsi una mutilazione, ma non riesce – non più di quanto non riescano a fare i percing e i tatuaggi – a spiritualizzare il corpo.

Questa negazione del corpo a beneficio dello spirito è l’aspirazione angelicale, antica e manichea, e comporta una dimensione metafisica.

Cristo ha risposto a questa negazione del corpo a beneficio dello spirito mediante l’incarnazione. Facendosi carne, la Parola, lo spirito di Dio, ha elevato il corpo a una dignità che supera tutto ciò che l’uomo può raggiungere con le proprie forze.

Ogni volta che si consacra l’Eucaristia, la materia più comune viene elevata alla dignità più sublime; ogni volta che un uomo e una donna si comunicano nell’Eucaristia, ogni volta che si uniscono e trasmettono la vita, partecipano all’unità vitale delle persone divine nella Trinità.

Così dice Yahvè: “Ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, perché viva tu e la tua discendenza” (Deuteronomio 30, 19).

[1] Pierre Simon, De la vie avant toute chose, ed. Mazarine, Parigi, 1979.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.