Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Cristo ti aspetta”. Il messaggio lasciato dal pilota dell’aereo precipitato

Facebook Gus Encina
Condividi

Il volo verso l’eternità di uno dei piloti morto insieme ai giocatori del Chapecoense

Il pilota paraguayano Gustavo Encina viaggiava sul volo che trasportava la squadra di calcio brasiliana del Chapecoense a Medellín (Colombia), finito in tragedia per la commozione di tutto il mondo.

Gustavo è una delle vittime dell’incidente in qualità di membro dell’equipaggio. Un messaggio che ha postato sulle reti sociali prima della tragedia ha suscitato ancor più costernazione e un invito alla riflessione, come ha riferito il quotidiano paraguayano Hoy.

“Dove guardi nella tua vita? Avanti o indietro? Il Signore ti dia la grazia di lasciare le cose, anche quelle che consideri preziose in questa vita, e ti permetta di guardare avanti, dove ti aspetta Cristo, per un incontro glorioso che ti aprirà le porte dell’eternità”, ha scritto.

web-pilot-gus-encina2-facebook-gus-encina

La madre di Gustavo ha dichiarato a un altro media paraguayano che prima del volo il figlio aveva promesso di portare le immagini del Bambin Gesù per il Battesimo della sua bambina più piccola.

Gustavo aveva tre figli: un ragazzo di 20 anni, una ragazza di 17 e una bimba di appena due anni.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni