Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Custodite la mia fede nuziale”: la toccante richiesta di un calciatore sopravvissuto al disastro aereo di oggi

Public Domain
Condividi

Ala sinistra della squadra Chapecoense, è arrivato in ospedale in stato di choc dopo l'incidente aereo, ma non ha mai smesso di chiedere della sua famiglia

All’alba di oggi l’aereo che trasportava la squadra di calcio brasiliana del Chapecoense, finalista della Coppa Sudamericana, prestigioso torneo continentale, è precipitato provocando 76 morti.

L’ala sinistra del Chapecoense, Alan Ruschel, uno dei cinque sopravvissuti alla caduta dell’aereo che portava la squadra a Medellín (Colombia), al suo arrivo in stato di choc nell’ospedale della città colombiana di La Ceja, la più vicina al luogo dell’incidente, chiedeva insistentemente della famiglia.

Prima di entrare in sala operatoria, Alan ha rivolto una richiesta toccante all’équipe dell’ospedale: che custodisse con cura la sua fede nuziale.

Amanda, la moglie del calciatore, ha comunicato attraverso il suo account nella rete sociale Instagram che le condizioni di salute di Alan sono “stabili”.

“Grazie a Dio Alan è in ospedale, in condizioni stabili. Stiamo pregando per tutti coloro che non sono stati ancora soccorsi, e perché tutti i familiari abbiano forza. È una situazione complicata. Solo Dio può dare forza. Grazie, Dio”.

L’aereo sarebbe precipitato per via di problemi elettrici quando era già in prossimità dell’aeroporto di Medellín, dove il Chapecoense avrebbe disputato questo mercoledì la sua prima finale di un campionato internazionale, contro la squadra colombiana dell’Atlético Nacional.

Uno dei giocatori del Chapecoense morto nell’incidente aveva appena saputo che sarebbe diventato papà.

Thiaguinho, di appena 22 anni, giocava nella squadra dal maggio di quest’anno. La famiglia dell’atleta ha diffuso questa mattina un video, girato dai suoi compagni di squadra, che mostra il momento in cui il giocatore scopre la grande novità.

Nelle immagini, risalenti alla settimana scorsa, Thiaguinho riceve un pacco regalo inviato dalla moglie. All’inizio pensa che si tratti di uno scherzo dei colleghi. Incoraggiato a leggere il biglietto che accompagnava il pacco, esulta capendo che diventerà padre. La moglie di Thiaguinho è al secondo mese di gestazione.

Preghiamo per il pieno recupero dei sopravvissuti, per i loro familiari e amici e per il riposo eterno delle vittime.

Preghiera per i defunti

Padre Santo, Dio eterno e Onnipotente,
ti preghiamo per i defunti di questa tragedia,
che hai chiamato da questo mondo.
Dona loro felicità, luce e pace.
Essendo passati per la morte,
partecipino alla presenza dei tuoi santi nella luce eterna,
come hai promesso ad Abramo e alla sua discendenza.
La loro anima non soffra nulla,
e degnati di risuscitarli insieme ai tuoi santi
nel giorno della resurrezione e della ricompensa.
Perdona i loro peccati,
perché raggiungano accanto a te la vita immortale nel Regno eterno.
Per Gesù Cristo, Tuo Figlio, nell’unità dello Spirito Santo.
Amen.

(Recitare un Padre Nostro, un’Ave Maria e 3 volte L’eterno riposo)

 

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.