Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Vuoi protezione per la tua famiglia? Prega Santa Marta

Unsplash
Condividi

La preghiera delle madri per chiedere protezione spirituale

Marta era la sorella di Maria di Betania e di Lazzaro, che venne risuscitato da Cristo. Sappiamo ben poco su di lei, solo quello che è scritto nei Vangeli di Luca e Giovanni.

In base a quanto si deduce dagli episodi evangelici, Gesù voleva molto bene a Marta, Maria e Lazzaro, nutrendo profondo affetto nei confronti di questa famiglia molto devota (cfr. Giovanni 11, 5).

È stata Santa Marta a servire e assistere amorevolmente il Signore Gesù e i suoi discepoli quando andò in visita a casa loro. Il Vangelo di Luca (10, 38-42) dice che Marta stava preparando il cibo per Gesù e i suoi discepoli, che aveva già accolto come ospiti speciali. Si rese conto che il compito sarebbe stato più facile se sua sorella l’avesse aiutata e vide che Maria era seduta in silenzio ai piedi di Gesù, ascoltandolo. Interruppe allora Gesù e gli disse: “Dille dunque che mi aiuti”.

Gesù era molto soddisfatto del servizio amorevole di Marta nei confronti di tutti loro, ma voleva che si rendesse conto che l’ascolto della Parola di Dio e la preghiera sono molto più importanti, e quindi le rispose con affetto:

“Marta, Marta, tu ti preoccupi e ti agiti per molte cose, ma una sola è la cosa di cui c’è bisogno. Maria si è scelta la parte migliore, che non le sarà tolta”.

Non è che il servizio non sia importante, ma prima dobbiamo rispondere all’invito del Signore ad ascoltare la sua parola per poi metterla in pratica, come ha detto Gesù alla folla che continuava a dirgli “Signore, Signore”. A questo proposito rispose: “Chi viene a me e ascolta le mie parole e le mette in pratica… è simile a un uomo che, costruendo una casa, ha scavato molto profondo e ha posto le fondamenta sopra la roccia” (Lc 6,47-48). Al suo popolo disse anche: “Mia madre e miei fratelli sono coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica” (Lc 8, 21). E allora ci rendiamo conto di quanto sia importante ascoltare innanzitutto il Signore, rispondere alla sua chiamata.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.