Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Vuoi confessarti? Chiedi al tuo smartphone

Condividi

Le vie del Signore sono infinte: un asserto, questo, che sembra trovare piena realizzazione nell’era della digitalizzazione, epoca in cui anche un’app può aiutare il cammino spirituale di molti fedeli.  

È il caso di «The Catholic App», smart-software presentato ufficialmente lo scorso martedì dinanzi alla basilica di San Pietro, in Vaticano.  

Ad annunciarne il lancio, tracciandone scopi e caratteristiche principali, è stato l’arcivescovo scozzese Leo Cushley, che ha sottolineato come il programma possa costituire un valido sostegno per quanti si trovino dinanzi all’imminente bisogno di confessarsi o di accedere al sacramento dell’Eucarestia.  

In effetti, il protocollo di quest’applicazione è semplice quanto efficace nella sua funzionalità: grazie alla tecnologia gps e a un sistema di mappe interattive, il software rileva la posizione dell’utente e individua rapidamente le chiese situate nelle sue vicinanze, fornendo informazioni sugli orari delle celebrazioni liturgiche e sulle attività parrocchiali, segnalando inoltre le opportunità di confessione attraverso la ricerca dei confessionali attivi. 

Spunti meditativi utili al discernimento, poi, sono al centro delle «weekly inspirations»: riflessioni settimanali volte ad approfondire i significati più profondi della vita e del rapporto con Dio.  

«The Catholic App» – precocemente ribattezzata «Sindr» per via dell’affinità, meramente tecnica, con il noto Tinder – ricalca quindi una logica di fruizione innovativa e quanto mai preziosa, proprio perchè capace di incidere positivamente sull’accesso a sacramenti fondamentali e salvifici, veri perni del cattolicesimo.  

Un vero «sacrament-finder», dunque, sviluppato per indirizzare ogni cristiano – e in particolare le nuove generazioni, più vicine e avvezze alle logiche della smart technology – verso un rapporto più profondo e consapevole con la propria fede.  

Attualmente, l’applicazione è disponibile solo per l’arcidiocesi di Saint Andrews ed Edimburgo, ma sarà fruibile per smartphone e tablet di tutto il mondo a partire dai primi mesi del 2017.  

Nell’attesa, per reperire informazioni più dettagliate, è possibile consultare il sito www.thecatholicapp.com.  

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.