Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 30 Gennaio |
Santa Giacinta Marescotti
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

11 cose che i cristiani possono fare per evitare la violenza sulle donne

hand woman violence abuse

ninocare

Alfa y Omega - pubblicato il 25/11/16

Bisogna rompere il silenzio sulla violenza domestica…

Chi si ritiene un seguace di Gesù ha l’obbligo morale di informarsi su questo tema. Le Conferenze episcopali di diversi paesi (USA, Australia, Nuova Zelanda, etc.) ci ricordano cosa fare di fronte alla violenza sulle donne:

1. Prima di tutto, ascoltare la donna che racconta il suo problema. Ma ascoltare non è sufficiente, bisogna credere a quella donna. Perché la prima cosa di cui ha bisogno una donna maltrattata è di sentirsi creduta. Proprio perché parte degli abusi subiti consistono nell’essere stata insultata, isolata, ritenuta pazza, incapace e inutile…

2. Evitare soluzioni semplicistiche e false spiritualizzazioni del problema.


LEGGI ANCHE: Violenza sulle donne nel matrimonio, la Chiesa: denunciateli!


3. Evitare un cattivo uso delle scritture per giustificare in qualche modo il dominio maschilista.

The Holy Bible

4. Informarsi sulle risorse disponibili nella comunità (medici, avvocati, rifugi, psicologi ed educatori) e sapere come e quando contattare le persone che possono offrire un aiuto specialistico.

5. Prepararsi ad affrontare eventuali domande spirituali che sorgono sul rapporto della persona con Dio, sul suo valore e sulla sua dignità di persona.

Woman with question mark on blackboard © Gpointstudio / Shutterstock - it
© Gpointstudio / Shutterstock

6. Creare in parrocchia un’atmosfera tale in sui laici e sacerdoti possano discutere, apertamente e con onestà, sulla violenza contro la donna.

7. Fare della Chiesa un luogo sicuro in cui le vittime possano trovare aiuto, coerentemente con la grande tradizione della Chiesa come luogo d’asilo.

pixabay-church-interior
Pixabay

8. Assicurarsi che nelle omelie si parli del tema della violenza domestica. Se le donne abusate non ascoltano nulla sulla questione, potrebbero pensare che a nessuno importi ciò che accade loro.


LEGGI ANCHE: Come posso salvare la mia famiglia dalla violenza domestica?


9. Fare attenzione al linguaggio usato con la donna abusata. Non dire nulla che potrebbe farle credere che sia colpa sua o che dipenda dalla sua condotta. Soltanto chi abusa è responsabile di questa grave situazione.

10. Prestare particolare attenzione ai corsi di preparazione al matrimonio. Affrontare ad esempio temi come la risoluzione dei problemi, la gestione delle differenze, etc.

Couple in love
© Syda Productions/SHUTTERSTOCK

11. Dichiarare pubblicamente la violenza domestica come un peccato molto grave.

Pablo Guerrero Rodríguez, SJ

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Tags:
abusidonneviolenza contro le donneviolenza domestica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni