Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 09 Dicembre |
Immacolata Concezione
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

L’esercito sconfitto dei padri separati

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 24/11/16

“Dopo la separazione ho comprato un camper. Una casa in miniatura per i fine settimana con mio figlio”, racconta Stefano, 43 anni, padre separato di Genova. “Col tempo è diventato il nostro piccolo rifugio su due ruote. Vado a prenderlo tre volte al mese a Como, dalla mamma, e al posto di girare per hotel o prendere una stanza in affitto, ci divertiamo a colorare il nostro camper e a riempirlo di ricordi. Così è come se vivessimo in una casa vera”. “Se mi guardo indietro, la parola che accomuna tanti padri separati come me è la solitudine”, spiega Stefano. “In queste situazioni, quando ci sono di mezzo i bambini, l’80 per cento delle persone che hai intorno spariscono. La solidarietà va sempre alla mamma, come se una donna soffrisse di più”. (Huffington Post).

Il quadro generale

In Italia, secondo i dati concordanti di Caritas e dell’Eurispes, su 4 milioni di papà separati circa 800 mila vivono sotto la soglia di povertà, mentre un milione e mezzo vive in condizione di indigenza. Molti di questi, finiscono inevitabilmente a meno dell’aiuto di amici e parenti per strada, senza una casa o un posto in cui dormire. Non a caso le mense della Caritas sono piene di questi nuovi poveri, persone che sulla carta magari hanno anche un lavoro ma a causa dei costi della separazione (avvocati, mantenimento dei figli, nuove case da pagare) non hanno più la disponibilità completa del loro stipendio. Ovviamente la lunga crisi economica che stiamo vivendo non può che aver peggiorato una situazione già molto precaria.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
crisi economicapadri separatipovertà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni