Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 01 Marzo |
Beata Giovanna Maria Bonomo
home iconStile di vita
line break icon

Derisa perché casalinga, il marito reagisce con decisione

Brad e Sarah Kearns

Aleteia - pubblicato il 21/11/16

Quando Brad ha spiegato quello che facevano lui e la moglie, un uomo seduto al loro tavolo ha guardato subito Sarah commentando a mo’ di domanda retorica: “Ah, quindi tu resti a casa e ti occupi dei bambini?”

Non è un commento offensivo in sé, ma ciò che può essere profondamente sgradevole è il tono, l’espressione del volto, il miscuglio di sorpresa e disprezzo. È come dire senza parole: “Guardate, una casalinga! Che cosa pittoresca! Arcaica, incredibile! Fate una foto a questo pezzo da museo!”

Brad ha deciso di sfogarsi sul suo profilo Facebook:

“Sono molto orgoglioso di lei e della nostra decisione, che ci ha portato più riconoscimento e ricompense di quello che quel tizio potrà mai capire. In qualche modo, ha giudicato ancor prima di chiedere. Adoro il desiderio di Sarah di voler approfittare di questo periodo della vita per prendersi cura dei nostri splendidi bambini. È un’opportunità che non avrà mai più. Se ne avessi la possibilità, lascerei il mio lavoro domani stesso e mi dedicherei solo a crescere i miei figli, essendo il miglior padre possibile”.

Brad, che termina il suo sfogo chiedendo alle persone di non giudicare, è diventato famoso in vari Paesi per i suoi post pieni di personalità sulle reti sociali sulla sua esperienza di paternità e di cura dei figli insieme alla moglie.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

LEGGI ANCHE:Ho scelto di fare la casalinga e mi sento molto realizzata

  • 1
  • 2
Tags:
casalingafamigliafiglitestimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
5
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
6
Gelsomino Del Guercio
Natuzza Evolo e gli angeli: “Li vedo come bambini pieni di luce e...
7
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni