Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconvaticano notizie
line break icon

A Sant’Egidio il cardinale, l’imam e il pastore centrafricani

Vatican Insider - pubblicato il 19/11/16

In occasione della nomina cardinalizia di Dieudonné Nzapalainga, la Comunità di Sant’Egidio ospiterà a Roma, lunedì 21 novembre 2016, la «Piattaforma Interreligiosa» della Repubblica Centrafricana, non solo per rilanciare il dialogo e la convivenza pacifica in questo Paese che sta uscendo da un lungo conflitto civile, ma anche per offrire a tutti un modello di pace e riconciliazione contro ogni strumentalizzazione delle religioni a favore della guerra e del terrore. Sant’Egidio nel corso degli anni ha favorito il processo di pace in Centrafrica fino alle recenti elezioni presidenziali. 

Interverranno: il cardinale Dieudonné Nzapalainga – arcivescovo di Bangui, la città dove Papa Francesco ha scelto di aprire la prima Porta Santa del Giubileo straordinario della misericordia, il 29 novembre 2015, nel corso della sua visita nella Repubblica Centrafricana; l’imam di Bangui, Kobine Layama – presidente delle Comunità islamiche della Repubblica Centrafricana, che, oltre ad aver collaborato alla creazione della Piattaforma, si è sempre adoperato per la coabitazione tra cristiani e musulmani; il pastore Guerekoyame Mbangou Nicolas – presidente dell’Alleanza delle Chiese Evangeliche della Repubblica Centrafricana. «Importanti», spiegano da Sant’Egidio, il suo contributo «per la redazione della Piattaforma e il suo lavoro minuzioso nella capitale e altrove per sponsorizzare gli incontri tra le diverse comunità religiose e le autorità; Mauro Garofalo – responsabile Relazioni internazionali della Comunità di Sant’Egidio, che ha seguito, fin dal 2103, il negoziato che ha contribuito alla riconciliazione nazionale della Repubblica Centrafricana. 

Per approfondimenti: www.santegidio.org

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni