Aleteia

Una sola donna per tutta la vita?

Condividi
Commenta

Una riflessione sul matrimonio che mette in discussione il pensiero dominante

“Una donna per tutta la vita… ma siamo impazziti?” Questo è, disgraziatamente, quello che pensano molti giovani uomini di oggi. Tanti di loro sembrano “essere allergici” alla sola idea del matrimonio o di una relazione duratura. Dietro questi dubbi si trova la paura di impegnarsi, l’insicurezza e una concezione sbagliata della persona, che è vista come un oggetto di consumo.

Dale Partridge, giornalista del Wall Street Journal e blogger, la settimana scorsa ha scritto un post su Facebook diventato estremamente virale. Più di 10 milioni di persone da tutto il mondo hanno letto la sua riflessione sul matrimonio:

“Gli uomini sono troppo preoccupati del fatto che il matrimonio li lasci con ‘una sola donna’ per il resto della loro vita. Ma non è affatto così. Mi sono innamorato di un’arrampicatrice di 19 anni, ho chiesto la mano di una 20enne amante degli animali, ho fatto una famiglia con una madre di 24 anni, poi ho avviato una fattoria con una casalinga di 25 anni e oggi sono sposato ad una saggia 27enne. Se la tua mente è sana, non ti stancherai mai di “una sola donna”. Non riuscirai a credere a quante meravigliose versioni di ‘lei’ sposerai nel corso degli anni. Non dire ‘no’ al matrimonio, dì ‘sì’ e continua a farlo fino al giorno in cui non ci sarai più”.


LEGGI ANCHE: 65 anni di matrimonio e non sentirli!


Una dichiarazione d’amore a sua moglie, ma anche una risposta al pensiero dominante. È un messaggio per tutti quelli che hanno dubbi sul matrimonio, per quelli che non sanno se fare il passo decisivo e scegliere di intraprendere una delle più importanti avventure della vita. Davvero pensi di sposarti con “una sola donna” per il resto della tua vita?

Condividi
Commenta
Questa storia ha come tag:
amorematrimonio
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni