Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

I genitori stavano per staccare la spina al figlio di 3 anni quando è avvenuto il miracolo

Kerry e Mike Askin
Condividi

La vita a volte richiede solo un po’ più di speranza

Mike e Kerry Askin hanno dovuto prendere la decisione più difficile di tutta la loro vita: gli organi del loro bimbo di 3 anni, Dylan, malato di tumore al polmone, stavano iniziando a cedere quando i medici hanno proposto loro una cosa che li ha lasciati scioccati.

La decisione che spettava ai genitori del piccolo era brutale: mantenere Dylan vivo ma sofferente senza possibilità di guarigione o dire addio anticipatamente al figlio e autorizzare il distacco delle apparecchiature.

“Era chiarissimo che stava soffrendo. Il livello di ossigeno era sceso molto quando ci hanno chiesto di decidere se staccare le apparecchiature”, ha raccontato Kerry.

Senza speranza, lei e il marito hanno accettato quella che sembrava l’unica opzione per il figlio che soffriva tanto: lasciarlo andar via, lasciarlo finalmente riposare in pace.

Ma è avvenuta una cosa inspiegabile.

large_111962788_restricteddylan_taken_on_christmas_day_2015_nottingham_queens_medical_centre_when_first_taken_illnews-xlarge_transpitlerhjmt3asvlfg-otf22cjlz6ngydavbzos_hsx0-min

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni