Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Digiunare fa bene non solo all’anima, ma anche alla mente e al corpo

Condividi

C’è sempre più scienza dietro i benefici per la salute del digiuno

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=4UkZAwKoCP8&w=560&h=315]

Si dice da molto che il digiuno porta a benefici spirituali, ma gli studi mostrano che il digiuno a intermittenza è positivo anche per il cervello e per il corpo. In questo intervento al TEDx, Mark Mattson, responsabile del Laboratorio di Neuroscienze presso l’Istituto Nazionale per l’Invecchiamento e docente di Neuroscienze presso la Johns Hopkins University, parla di quello che sappiamo attualmente sui benefici del digiuno per la salute.

Come uno dei principali ricercatori nel campo dei meccanismi cellulari e molecolari sottostanti a disordini neurodegenerativi come l’Alzheimer, il morbo di Parkinson e la sclerosi laterale amiotrofica, Mattson e il suo team hanno pubblicato vari documenti su come digiunare solo due volte a settimana possa diminuire significativamente il rischio di sviluppare una di queste malattie.

HealthyCures, elaborando l’intervento di Mattson, riferisce che il cervello beneficia dal digiuno per via dei cambiamenti neurochimici che lo interessano quando ci priviamo del cibo per certi periodi di tempo. Il digiuno “migliora la funzione cognitiva, aumenta i fattori neurotrofici, aumenta la resistenza allo stress e riduce le infiammazioni”.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni