Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 10 Aprile |
Sabato dell'Ottava di Pasqua
home iconSpiritualità
line break icon

Ti fidi della parola di Gesù? O meglio: rischi per credere?

don Fabrizio Centofanti - pubblicato il 14/11/16

Fede e fiducia (che in ebraico significano la stessa cosa) sono le parole d’ordine di ogni autentica esperienza spirituale. Questo perché, come dice il Vangelo di Giovanni, Dio nessuno l’ha mai visto. Il Logos, tuttavia, lo ha rivelato: per questo l’appello è a fidarsi della parola di Gesù. E Lui, nella testimonianza degli evangelisti, parla di fede a ogni pie’ sospinto.
Una fede non facile: il Cristo stesso è passato attraverso una via fatta di incognite e di ostacoli, è stato contrastato e abbandonato, è morto solo, in seguito a una forma infamante di esecuzione capitale. Quanti, al posto suo, si sarebbero fidati? Eppure è stata proprio la fiducia assoluta a permettere il miracolo dell’alba della domenica mattina, l’evento della Pasqua di Risurrezione.

E noi, siamo disposti a fidarci? Il mio padre spirituale diceva che la fede non è vera finché non si apre al primo atto vissuto come rischio. Fino ad allora sono solo premesse, quelli che un tempo venivano chiamati i “preambula fidei”.
Come fare per salire il gradino che conduce alla nuova dimensione?

Come sempre, fermiamoci in silenzio davanti al Volto di Gesù, restando in ascolto di ciò che vuole dirci: ha qualcosa in serbo per noi? Vuole proporci un’esperienza in cui mettere da parte le certezze e aderire alla sua volontà?
È questo il momento della svolta, quando il suo criterio prende il posto del nostro, consentendoci, come detto in precedenti interventi, di “scivolare” in un’altra dimensione.

Rischiare per credere
: ecco il momento in cui Gesù ci chiama a una scelta di vita che non torna indietro.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
spiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
2
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
3
POGRZEB Z URNĄ
Toscana Oggi
Conservare le ceneri dei defunti in casa, ecco perché la Chiesa d...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
6
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
7
christian couple
Orfa Astorga
Coppia e religione: quando la “mescolanza” non è sana
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni