Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 26 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconvaticano notizie
line break icon

Giubileo, Vallini: ha reso più forte la testimonianza di Chiesa e cristiani

Vatican Insider - pubblicato il 13/11/16

Il cardinale Agostino Vallini, vicario di Papa Francesco per la diocesi di Roma, ha chiuso la Porta santa della cattedrale romana di San Giovanni in Laterano. «Il Giubileo – ha esclamato il titolare del Vicariato – è stato per la Chiesa il tempo favorevole che ha reso più forte ed efficace la nostra testimonianza di credenti. Da oggi, intendiamo impegnarci a continuare a vivere con maggiore consapevolezza e responsabilità il dono della misericordia». Ha sottolineato Vallini: «La misericordia non è un segno di debolezza o di rinuncia, ma un segno di forza. Con il Giubileo, il Papa ci ha invitato a meditare e a cercare di vivere più consapevolmente le parabole della misericordia – la pecora smarrita, la moneta perduta, il figliol prodigo e il padre misericordioso – Un grande insegnamento, per noi che per le nostre debolezze spesso restiamo inattivi spettatori verso chi sbaglia o pensiamo di far bene giudicando e rimproverando!».

Vallini ha richiamato le parole di Papa Francesco, per ricordare che «il perdono, per noi cristiani, è un imperativo da cui non possiamo prescindere; è lo strumento posto nelle nostre fragili mani per raggiungere la serenità del cuore; è un ideale di vita e un criterio di credibilità per la nostra fede». Ha poi aggiunto il titolare del Vicariato: «Un altro tratto distintivo della misericordia, che vogliamo raccogliere e custodire come frutto dell’Anno Santo, è l’impegno ad accrescere la nostra attenzione, la nostra cura e premura verso i sofferenti e i poveri. Non dobbiamo sentire lontano da noi nessuno, ma al contrario farci prossimo a tutti. Accorgersi di chi soffre, interessarsi, impegnarsi a fare quanto ci è possibile per aiutare, sollevare, consolare, è un dovere di ogni cristiano». Vallini ha esortato: «Impegniamoci a non rimanere indifferenti» davanti al «popolo di sofferenti, oramai così visibile e numeroso anche a Roma», invitando a «risvegliare la nostra coscienza davanti alle pene di tante famiglie che spesso ci vivono accanto e testimoniare, in una società che sembra diventare sempre più cinica, che l’unica vera realizzazione della vita sta nel donare amore e nel vivere secondo giustizia le nostre relazioni umane».  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Pu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni