Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 31 Ottobre |
San Marciano di Siracusa
home iconStile di vita
line break icon

Incinta di tre gemelli prende una decisione difficile per non perdere la bambina più fragile

Chloe Dunstan/Facebook

Sempre Família - pubblicato il 12/11/16

La madre ha dovuto scegliere tra lasciar morire la bimba e rischiare partorendoli tutti e tre prematuramente

Chloe e Rohan Dunstan avevano già tre bambini, ma sognavano di avere una bambina. Chloe è rimasta nuovamente incinta, ma la sorpresa è stata maggiore di quella che si aspettavano: erano in arrivo tre gemelli. Uno dei tre bimbi, proprio l’unica femminuccia, non riceveva però abbastanza ossigeno.

I genitori hanno dovuto scegliere: o lasciar morire la piccola e salvare i due maschietti, o Chloe avrebbe dovuto sottoporsi a parto prematuro, mettendo a rischio tutti e tre i figli.

La coppia, che vive a Perth (Australia), ha riflettuto e ha deciso di dare ai tre bambini la possibilità di nascere. Il parto è stato programmato per la 28ª settimana di gestazione, il che ha dato loro il tempo per crescere un po’ di più. È andato tutto bene, ma i bambini sono rimasti in ospedale per più di undici settimane e sono stati sottoposti anche a trasfusioni di sangue.

chloe

“Mi sono sentita in colpa per aver dato alla luce i bambini, che stavano crescendo tanto bene nell’utero”, ha riferito Chloe al quotidiano britannico Daily Mail, “ma Pearl sarebbe morta se non lo avessi fatto, e quindi non mi pentirò mai di questa decisione”.

I tre gemelli Rufus, Henry e Pearl hanno lottato coraggiosamente e sono diventati ogni giorno più forti. Pearl, nata di appena 690 grammi, è uscita dall’ospedale pesando due chili. La piccola ha subito un’emorragia polmonare, un piccolo versamento cerebrale e un’infezione complicata, oltre ad altri problemi. I suoi fratelli alla nascita pesavano 1,2 e 1,3 chili e quando erano ancora in ospedale ne hanno raggiunti 3 e 3,5.


LEGGI ANCHE: Ha perso 4 figli in 4 anni e aveva rinunciato ad essere madre, ma sono avvenuti 4 miracoli…


I tre gemellini sono a casa ormai da un anno, e hanno appena imparato a stare in piedi. Pearl è ancora più piccola di Henry e Rufus, ma sono tutti e tre sani e si divertono molto con gli altri tre fratellini. Questa grande famiglia condivide la sua storia e la crescita dei bambini su una pagina Facebook che ha già oltre 39.000 followers.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
abortogravidanzavita
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Annalisa Teggi
"Dite ai miei figli che li amo": ecco chi è l...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Silvia Lucchetti
Rischiava l'amputazione delle gambe. Oggi ha ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni