Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconStile di vita
line break icon

Come mio marito ed io abbiamo imparato a litigare bene

Tom Merton | Getty Images

Dena Dyer - pubblicato il 10/11/16

4. Cambio di traiettoria

Cambiare le abitudini negative nella comunicazione è difficile, soprattutto quando mettiamo in atto questi comportamenti fin dall’infanzia. La cosa certa è che il matrimonio a volte può essere difficile, ma come diciamo ai nostri figli Carey ed io, solo perché qualcosa è difficile non significa che non sia buono. Tutto ciò che vale la pena – paternità, lavoro, amicizia, ministero, servizio, salute… – contiene un elemento di difficoltà.

Quando lo permettiamo, Dio ci viene incontro a metà strada dei nostri problemi. Quando chiediamo aiuto ce lo offre. Usa anche i momenti difficili per sviluppare il nostro carattere e insegnarci lezioni che abbiamo bisogno di imparare. Non è divertente che la nostra volontà si arrenda, ma il risultato – pace, prospettiva e pazienza rinnovate – vale sempre la pena.

Le ricompense per il fatto di lavorare a favore di un matrimonio salutare sono poi enormi, non solo per noi, ma anche per le generazioni future.

Psicologi come i dottori Howard Markman, John Gottman e altri hanno compiuto studi scientifici con le coppie negli anni Settanta e Ottanta e hanno scoperto che “la qualità dell’interazione tra mariti e mogli era altamente predittiva di difficoltà matrimoniali o di divorzio”.

La ricerca dei dottori ha segnalato che le coppie che interagivano – e reagivano – spesso in modo negativo avevano matrimoni problematici. Questi standard di comportamento indicavano anche un altissimo livello di futuri problemi nella relazione, incluso il divorzio. Un estratto importante degli studi è questo: “L’interazione negativa si considera un fattore di comportamento dinamico che le coppie possono cambiare per migliorare le loro possibilità di rimanere insieme”.

Se un matrimonio duraturo e pieno di sostegno reciproco non è un incentivo per “litigare bene”, non so cosa potrebbe esserlo. Perché rimanere insieme è proprio una delle ragioni per le quali ci siamo sposati.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
litigarematrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni