Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Storie

Pedro Muñoz Seca, il drammaturgo cattolico umorista fino alla morte

dominio pubblico

Alvaro Real - pubblicato il 10/11/16

Ai suoi assassini disse: "Temo che non abbiate intenzione di includermi nel vostro giro di amicizie"

Pedro Muñoz Seca venne fucilato il 28 novembre 1936, durante la persecuzione religiosa spagnola. Morì, come tanti altri, perché monarchico e cattolico durante le esecuzioni che ebbero luogo nel massacro di Paracuellos.

A breve verrà avviata la causa di canonizzazione, insieme ad altri 43 martiri morti in circostanze simili.

Muñoz Seca fu uno dei più grandi drammaturghi della sua epoca. Il suo teatro ha fatto ridere molte generazioni di spagnoli, e lui ha conservato il suo senso dell’umorismo fino a pochi momenti prima di morire. “Temo che non abbiate intenzione di includermi nel vostro giro di amicizie”, disse al plotone d’esecuzione.

La sua opera più conosciuta è “La Venganza de don Mendo” (La vendetta di don Mendo), ma pochi conoscono le sue vicissitudini e il suo martirio. Pedro Muñoz Seca era marito e padre di nove figli. Arrestato durante un tour teatrale a Barcellona, fu incarcerato nella prigione di San Antón, a Madrid, poco dopo lo scoppio della guerra.

Lì tento di risollevare l’umore dei suoi compagni attraverso opere teatrali quali Trampa y cartón (1912) o El roble de la Jarosa (1915). Probabilmente furono la sua satira e la sua critica a portarlo al martirio. In due opere in particolare si spinse ‘troppo oltre’: nella OCA (Libera associazione degli operai stanchi e annoiati) propose una caricatura del comunismo e dell’egalitarismo; “Anacleto se divorcia” consisteva invece in una satira sulla legge del divorzio appena promulgata (1932). La Repubblica non glielo perdonò mai.

Quando fu arrestato e trascinato come un animale, Muñoz Seca disse ai suoi sequestratori: “Potrete togliermi il portafoglio, potrete togliermi le monete che ho con me, potrete togliermi l’orologio che ho al polso e le chiavi che ho in tasca, potrete togliermi persino la vita; c’è solo una cosa che non potrete mai togliermi, per quanto vi impegniate: la paura che ho”.

Un frammento del famoso “La vendetta di Don Mendo”, nella versione con Fernando Fernan Gomez

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=iLAurcpDwrA?version=3&rel=1&fs=1&autohide=2&showsearch=0&showinfo=1&iv_load_policy=1&wmode=transparent%5D

Infine, prima di morire, Antonio Muñoz Seca mostrò ancora una volta il suo senso dell’umorismo caratterizzato da un forte sentimento di fede. Disse ai suoi assassini: “Ho sbagliato a dirvi quello che vi ho detto entrando nella prigione di Madrid; siete stati così bravi da riuscire a togliermi persino la mia paura”.

Una paura svanita pochi giorni prima, quando chiese al direttore della prigione di vedere un prete: “Ci uccidono, ci uccidono! Cercami un sacerdote!”. Si confessò e scrisse una lettera a sua moglie in cui traspare tutta la sua serenità: “Quando riceverai questa lettera mi troverò fuori Madrid. Me ne vado sereno e contento. Dio sopra ogni cosa. Me ne vado molto tranquillo, sapendo che tu sarai sempre l’angelo più buono di tutti. Il mio lo è sempre stato. E se Dio ha disposto che non ci vedremo più, il mio ultimo pensiero sarà per te. […]. PS: Come avrai capito, sto andando via pronto e con l’anima in pace”.


LEGGI ANCHE: Quegli ignoti film sui martiri cristiani di Spagna


Oltre a Muñoz Seca, la ventura causa di beatificazione riguarderà altri 43 martiri: 14 sacerdoti diocesani, 14 sacerdoti religiosi – otto agostiniani, cinque suore mariste e una monaca clarissa – e 15 laici.

Su Alfa y Omega potete conoscere alcune delle loro scioccanti storie.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Valerio Evangelista]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
comunismoguerra civile spagnolamartiri
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni