Aleteia
mercoledì 30 Settembre |
San Girolamo
Spiritualità

3 riflessioni sulla bellezza a partire da un miracolo eucaristico

Flickr.com/ Creative Commons/ ©Saint Joseph

Catholic Link | Thu Nov 10 2016

Di Luisa Restrepo

Alcuni mesi fa ho compiuto un viaggio in alcuni Paesi europei. Rimanevo continuamente sorpresa dalla bellezza dei paesaggi, dalle chiese, dalle vie acciottolate e dalle imponenti costruzioni piene di storia. In ogni momento mi veniva in mente la fame di bellezza dell’essere umano, la necessità di vederla, di toccarla, di conoscerla e anche di esprimerla in varie forme.

Il momento più impressionante di tutto il viaggio ha avuto come teatro la città di Siena. Anche se il suo duomo è bellissimo, penso che il luogo più bello sia la chiesa di San Francesco.

Il miracolo eucaristico permanente di Siena si manifesta nella prodigiosa conservazione, contro ogni legge fisica, chimica o biologica, di 223 ostie consacrate il 14 agosto 1730 e profanate nella stessa notte da ladri sconosciuti che miravano al recipiente argenteo nel quale erano custodite.

Siamo rimasti per un bel po’ davanti alle 223 ostie esposte, e abbiamo toccato l’ostensorio che le custodisce. È stato un momento profondamente bello. Sono riuscita davvero a toccare la bellezza, a toccarla letteralmente. La prima domanda che mi è venuta in mente è stata “Cos’è successo qui?”, “Come mai, se ho visto luoghi mille volte più belli, ho visitato grandi monumenti e ho contemplato paesaggi grandiosi, ho sperimentato e toccato la bellezza qui, davanti a un ostensorio come tanti, con 223 ostie? In cosa risiede la bellezza? O meglio, cos’è la bellezza?”

Mi sono resa conto del fatto che la bellezza non può essere semplicemente la formache corrisponde a un’idea, ovvero che non c’è niente a questo mondo che possa esserne un paradigma (neanche il tramonto più spettacolare). Leggendo un po’, ho trovato un intervento di padre Marko Rupnik, “La bellezza, luogo di comunione”. Il sacerdote afferma che in tutte le lingue latine la bellezza si origina dalla forma. Nell’antichità, bello si diceva “formoso” (ovvero parte della forma), ma in russo la parola che indica la bellezza – krasatà, krasidi, che significa bello – proviene da “krasna”, che vuol dire “rosso”. Per i russi la bellezza non è la forma, ma il colore.

LEGGI ANCHE:Da nord a sud: ecco la mappa dei 22 miracoli eucaristici in Italia

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
bellezzalucemiracoliostiaunità
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: "Ho visto i ...
Gelsomino Del Guercio
Parla il sacerdote che ha vinto 35mila euro a...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Oleada Joven
Lettera di Gesù a te: dalla mia croce alla tu...
LUXOR FILM FESTIVAL
Zoe Romanowsky
Un filmato potente di appena un minuto sul ma...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni