Aleteia

Il misterioso frate che salvava i soldati durante la II Guerra Mondiale

Condividi
Commenta

Indovinate chi era!

Durante la II Guerra Mondiale, si diffuse la storia di un frate misterioso che appariva in mezzo al campo di battaglia per salvare i soldati e sviava gli aerei da rotte che in seguito si scoprì che interessavano aree abitate da civili, oltre ad altri fatti prodigiosi.

Un pilota di bombardiere delle Forze Armate statunitensi riferì di aver visto quel frate nel cielo dell’Oceano Pacifico, e giurò che lo avesse salvato.

L’aereo stava volando verso l’aeroporto dove sarebbe atterrato dopo aver scaricato le sue bombe quando venne danneggiato da un aereo da caccia giapponese.

“L’aereo”, disse il pilota, “esplose prima che l’equipaggio avesse la possibilità di saltar fuori con il paracadute. Solo io riuscii a uscire dal velivolo, e non so come. Provai ad aprire il paracadute ma senza riuscirci. Mi sarei sfracellato al suolo se non avessi ricevuto l’aiuto di un frate che mi apparve in aria. Aveva la barba bianca, mi prese tra le braccia e mi depositò dolcemente all’aeroporto”.

“Nessuno mi voleva credere, ma a causa della mia presenza dovettero farlo, perché era impossibile che fossi sopravvissuto a una caduta libera. Riconobbi il frate che mi salvò la vita quando, alcuni giorni dopo, mi diedero una licenza e andai a casa. Fu allora che vidi il religioso nelle fotografie di mia madre. Mi disse che aveva chiesto a padre Pio di prendersi cura di me”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni