Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconStorie
line break icon

Che ispirazione questa bimba! Così attaccata alla vita, nonostante la malattia

Pablo Cesio - pubblicato il 09/11/16

La piccola Jenny ha una malattia cardiaca, ma niente ferma la sua voglia di vivere

“In queste ore difficili, sono la fede e l’amore delle persone a sostenerci”, ha dichiarato emozionata Virginia Aguilar, mamma della piccola Jenny. Alla bambina, di 8 anni d’età, è stata da poco diagnosticata una cardiomiopatia restrittiva, una grave malattia del cuore.

La notizia ha sconvolto la famiglia della piccola. Ma la prima a dimostrare allegria e voglia di vivere è stata proprio lei, Jenny. Non ha affatto perso la voglia di ballare, di fare passeggiate, di andare a scuola e di stare con le sue amichette.

Ed è lei ad incoraggiare la madre, che a volte la guarda con le lacrime agli occhi e in preda ad un turbine di sentimenti contrastanti.

“Mamma, non voglio vederti con gli occhi lucidi. Starò bene, guarirò. Voglio darmi da fare, studiare molto e diventare ciò che ti ho promesso:una brava dottoressa“, ha detto Jenny alla madre, come riportato dal giornale Crónica.

Queste parole di Jenny, così incoraggianti, hanno dimostrato alla madre la sua determinazione. Non c’è ostacolo che possa mettersi tra la piccola e i suoi sogni.

La famiglia di Jenny attende l’esito di alcuni test, uno dei quali per vedere se può avere un cuore artificiale. Tutto fa presumere che lei abbia urgente bisogno di un trapianto, perché il dispositivo che le hanno impiantato alcuni mesi fa si sta dimostrando scarsamente efficace.

Ma la famiglia non perde la fede. Mantengono la speranza che tutto andrà bene. La stessa Jenny sta esortando i suoi parenti affinché continuino a chiedere preghiere e atti di solidarietà.


LEGGI ANCHE: Preghiera di guarigione per un bambino malato


La stampa paraguayana ha diffuso in questi giorni la storia di Jenny e la testimonianza del suo coraggio. E, come dimostra il supporto mostrato alla sua famiglia in queste ore difficili, la voglia di vivere può molto più dell’indifferenza.  

Tags:
bambinimalattiaparaguay
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni