Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 27 Novembre |
Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
home iconvaticano notizie
line break icon

Dal 10 al 12 novembre in Vaticano si parlerà di patologie rare

Vatican Insider - pubblicato il 07/11/16

«Per una cultura della salute accogliente e solidale a servizio delle persone affette da patologie rare e neglette» è il titolo della XXXI Conferenza internazionale promossa dal Pontificio consiglio per gli operatori sanitari, che dal prossimo gennaio verrà assorbito dal nuovo dicastero sullo Sviluppo umano integrale. La conferenza si svolgerà dal 10 al 12 novembre presso l’aula nuova del sinodo in Vaticano. 

Presentando la conferenza alla stampa, il sottosegretario del Pontificio consiglio per gli operatori sanitari, don Augusto Chendi, ha in particolare segnalato il problema dei farmaci per le malattie rare o neglette, che non vengono prodotti dalle case farmaceutiche che non ne trarrebbero sufficiente profitto economico. «La diseguale distribuzione delle risorse economiche, soprattutto nei Paesi a basso reddito, – ha segnalato don Chendi – ha rilevanti ripercussioni per implementare la giustizia sanitaria. Al riguardo, se è innegabile che la conoscenza scientifica e la ricerca delle imprese del farmaco abbiano leggi proprie alle quali attenersi, come, ad esempio, la tutela della proprietà intellettuale e un equo profitto quale supporto all’innovazione, queste devono trovare adeguata composizione con il diritto all’accesso alle terapie essenziali e/o necessarie, soprattutto dei Paesi meno sviluppati, e ciò soprattutto nel caso delle cosiddette `malattie tropicali neglette´ e `rare´, alle quali si accompagna il concetto di `farmaci orfani´, ovvero quelli che, proprio a causa della frammentazione e infrequenza di singolari patologie, faticano a incontrare l’impegno nella ricerca e l’interesse economico delle Industrie del farmaco».  

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Gelsomino Del Guercio
Il Papa donò un rosario a Maradona. E lui dis...
ILARIA ORLANDO,
Silvia Lucchetti
Iaia: il dono di essere nata e morta lo stess...
Matrimonio cristiano
Karolina Kόzka ha preferito la morte alla vio...
NATALE, IENE, COVID
Annalisa Teggi
Natale, il suo canto di gratitudine commuove ...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
COUPLE
Juan Ávila Estrada
Matrimonio: voglio amare il mio coniuge, ma n...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni