Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconStile di vita
line break icon

Alcune persone sono predestinate al successo e altre al fallimento?

pixabay

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 07/11/16

Se siamo tutti chiamati ad essere felici, qual è la chiave per esserlo?

I media ci mostrano persone famose e realizzate togliersi la vita, cadere nei vizi, avere problemi giudiziari, ecc. Sono persone passate rapidamente dal successo al fallimento. A cosa è davvero chiamato l’essere umano?

Siamo chiamati ad essere di successo, oppure a fallire? Ci sono davvero delle vite predestinate al successo ed altre al fallimento? Oppure, come dice il proverbio, persone nate sotto una buona stella o sotto una stella sbagliata?

Cosa sono il successo e il fallimento? I parametri per definire i due termini sono confusi e alquanto opinabili.

Indifferentemente dalla propria origine, dall’ambiente in cui si è cresciuti o dalla famiglia in cui si è nati, non esiste alcuna persona che nella propria vita sia stata un costante fallimento o un successo totale, in ogni dimensione umana.

Iniziamo col dire che nessuno è stato chiamato a questa vita per essere condannato all’insuccesso, ad un fallimento eterno dal quale non si possa uscire. Anzi, è vero il contrario. Dio non crea nessun essere umano affinché sia infelice. Chi sostiene il contrario è ingiusto nei confronti Suoi, perché Lui è il giusto per antonomasia (Sal 7, 12; Sal 37, 28; Is 53, 11; 1 Gv 2, 1).

La questione del fallimento è dovuto a fattori estranei alla volontà di Dio. Bisogna dunque capire che sperimentare un insuccesso nella vita non equivale ad essere dei falliti.


LEGGI ANCHE: Il fallimento è un successo se impariamo da questo


Siamo tutti chiamati a vivere una vita di successo. Ma qual è il fattore decisivo per farlo?

  • 1
  • 2
Tags:
fallimentosuccesso
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni